Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Rubato nel 1990 da una chiesa del Vco, prezioso dipinto restituito alla Diocesi di Novara

Il quadro è stato consegnato dai carabinieri del Nucleo per la tutela del patrimonio culturale di Monza al vescovo di Novara Franco Giulio Brambilla

Rubato 31 anni fa da una chiesta del Vco, è stato restituito oggi, martedì 7 settembre, alla Diocesi di Novara: si tratta di un dipinto attribuito a Filippo Abbiati (1643-1715), raffigurante "Cristo a mezzo busto", che era stato portato via dalla chiesa di San Martino a Vignone.

L'opera, porzione di una pala di altare di 160X240 metri raffigurante la Resurrezione, era stata rubata nel maggio del 1990. Il dipinto è stato consegnato  dai carabinieri del Nucleo per la tutela del patrimonio culturale di Monza al vescovo di Novara Franco Giulio Brambilla.

Le indagini e il ritrovamento

L’indagine che ha portato al ritrovamento dell'opera è iniziata nel 2010, quando nel contesto di un’ampia attività investigativa finalizzata al contrasto dei reati in danno del patrimonio culturale con riflessi di natura fiscale e doganale, nel corso di perquisizioni eseguite in Svizzera e Lombardia, è stato trovato e sequestrato il quadro, insieme a molti altri beni.

A seguito di ulteriori approfondimenti svolti in collaborazione con la Diocesi di Novara, i militari dell'Arma hanno quindi accertato che il dipinto corrispondeva perfettamente alla porzione di un’opera d’arte di più grandi dimensioni, oggetto del furto consumato nel 1990 nella chiesa di San Martino a Vignone e censita nella "Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti", il più grande database di opere d’arte rubate al mondo.

Il risultato investigativo è anche frutto della collaborazione condotta da diversi anni tra la Conferenza episcopale italiana ed il Ministero della Cultura sulla tutela del patrimonio culturale ecclesiastico.

"Ringrazio i carabinieri per la Tutela del patrimonio culturale di Monza per il loro prezioso lavoro - ha commentato il vescovo di Novara - reso possibile dalla collaborazione con il nostro ufficio per i beni culturali ecclesiastici e con le soprintendenze. Il ritorno di questa opera in Diocesi di Novara dimostra l’importanza del lavoro di catalogazione del nostro patrimonio artistico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubato nel 1990 da una chiesa del Vco, prezioso dipinto restituito alla Diocesi di Novara

NovaraToday è in caricamento