rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Pendolari: a rischio il futuro del trasporto pubblico locale

I servizi di autobus sul territorio provinciale sono garantiti fino alla fine di marzo. Cosa succederà dopo è ancora tutto da vedere, intanto Province, Comuni e aziende di trasporto manifesteranno il 3 aprile a Torino

La Regione Piemonte non paga i debiti, e la Provincia di Novara si indebita con le aziende di trasporto pubblico che forniscono il servizio sul territorio novarese.

E' questa la situazione attuale, che rischia di collassare e di ridurre ulteriormente, se non tagliare del tutto, le linee autobus che danno la possibilità a studenti e lavoratori di muoversi tra i comuni della provincia. Linee già duramente diminuite e "stravolte" a causa proprio dei tagli arrivati da Torino, e dei mancati pagamenti da parte della Regione degli anticipi versati dalle Province alle società di trasporto.

I servizi di autobus sul territorio provinciale sono garantiti fino alla fine di marzo (le aziende avevano già minacciato di sospendere il servizio a fine febbraio). Cosa succederà dopo è ancora tutto da vedere... intanto Province, Comuni, aziende di trasporto e organizzazioni sindacali manifesteranno il 3 aprile a Torino contro i tagli al trasporto pubblico piemontese, che rischia la "paralisi", e il mancato pagamento degli anticipi alle Province, che in questo modo non riescono a far fronte agli impegni presi con i concessionari delle linee autobus, rischiando di dover sospendere un servizio utile per i cittadini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pendolari: a rischio il futuro del trasporto pubblico locale

NovaraToday è in caricamento