Ritrovato il corpo del giovane scomparso a Castelletto Ticino

I sommozzatori lo hanno individuato ad una profondità di 4 metri. La salma è stata trasferita alla camera mortuaria di Borgomanero


E' stato trovato ad una profondità di circa 4 metri nelle acque antistanti il pontile di Castelletto Ticino il corpo di Andrei Danaila, il giovane romeno di 26 anni del quale non si avevano più notizie da domenica scorsa.
Il giovane, residente a Milano, era stato visto per l'ultima volta alla discoteca "Gilda". La sorella ne aveva immediatamente denunciato la scomparsa alle forze dell'ordine  del capoluogo  milanese, che avevano informato i Carabinieri di Arona.

Subito erano scattate le ricerche nel fiume Ticino, a poca distanza dalla discoteca, in coordinamento fra Carabinieri, volontari della Protezione Civile e Vigili del Fuoco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il corpo del giovane è stato trovato dai sommozzatori che anche oggi stavano scandagliando la zona, poco dopo le ore 14 di oggi, sabato 21 marzo. Ora la salma è stata trasferita alla camera mortuaria di Borgomanero: il pm valuterà se far effettuare l'autopsia. Per gli inquirenti, si tratterebbe di un incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 5.094 casi in Piemonte: il trend si stabilizza, cauto ottimismo dall'ospedale Maggiore

  • Coronavirus: in Piemonte rimandati bollo, assicurazione, revisione e scadenza dei documenti

  • Coronavirus, dopo l'ordinanza della Regione l'annuncio di Conte: chiusa ogni attività produttiva non necessaria

  • Coronavirus: in Piemonte oltre 5700 casi positivi, 5 nuovi decessi a Novara

  • Coronavirus: a Novara è morto il prof. Eugenio Inglese, storico medico del Maggiore

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

Torna su
NovaraToday è in caricamento