rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Saldi: il Comune chiede una nuova regolamentazione alla Regione

Su questo tema la maggioranza ha presentato una mozione in Consiglio comunale. L'Ascom, a fronte della liberalizzazione delle vendite promozionali in Lombardia, segnala un grave rischio per il commercio novarese

E' già tempo di parlare di saldi, e Novara chiede una nuova legge regionale sulle vendite promozionali.

Nei giorni scorsi, la Lombardia ha liberalizzato le vendite promozionali, e il sistema commerciale novarese rischia così di pagarne le conseguenze.

E' questa la preoccupazione epsressa dall'Ascom, che ha divulgato una lettera aperta al Presidente della Regione Piemonte, nella quale si segnala un grave rischio per il commercio della città e della provincia.

"La Regione Lombardia - hanno spiegato il sindaco di Novara Andrea Ballarè e l'assessore al Commercio Sara Paladini - ha approvato infatti un provvedimento che consente di effettuare vendite promozionali anche nei 30 giorni antecedenti al periodo dei saldi. I commercianti temono giustamente che questo provvedimento possa penalizzare il novarese, molto vicino territorialmente al confine con l’area lombarda, dove si potrebbero applicare sconti e promozioni prima del 7 luglio, data concordata a livello nazionale per l'inizio dei saldi".

Su questo tema, è stata presentata ieri, giovedì 7 giugno, durante il Consiglio comunale una mozione urgente dai gruppi consiliari di maggioranza, in cui si sollecita il primo cittadino e la Giunta ad intervenire presso la Regione Piemonte per richiedere un intervento legislativo che garantisca pari opportunità agli operatori novaresi.

"Il protrarsi dei lavori non ha consentito la discussione e la votazione del documento - hanno commentato Ballarè e Paladini - ma la Giunta ha colto l’urgenza e l’importanza del problema. Chiediamo quindi al presidente della Regione e all’assessore al Commercio di valutare in tempi rapidi la possibilità di una diversa regolamentazione delle vendite promozionali che ristabilisca le condizioni di concorrenza corretta tra territori omogenei e limitrofi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi: il Comune chiede una nuova regolamentazione alla Regione

NovaraToday è in caricamento