Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

San Maurizio d'Opaglio: come comportarsi in caso di calamità naturali

Nel fine settimana i volontari della Protezione civile, gli unici di tutta la Provincia, aderiranno alla campagna nazionale "Io non rischio". In particolare verranno date utili informazioni sui rischi alluvione

Per il sesto anno consecutivo il volontariato di Protezione Civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano nella campagna di comunicazione nazionale sui rischi naturali che interessano il nostro Paese.

Il weekend del 15 e 16 ottobre (sabato 15 a San Maurizio in piazza Primo Maggio e domenica 16 a Briallo in piazza Caduti della Libertà) Volontari del Soccorso Cusio Sud Ovest, a partire dalle ore 9, allestiranno uno stand pronto a dare suggerimenti e ascoltare i dubbi della gente in caso di calamità naturali ed eventi non prevedibili. In particolare si illustreranno i comportamenti corretti da tenere durante l’alluvione.

Il punto informativo di San Maurizio d'Opaglio sarà l'unico per tutta la Provincia di Novara.

L’Anpas Comitato Regionale Piemonte rappresenta 79 Associazioni di volontariato con 8 sezioni distaccate, 9.272 volontari (di cui 3.269 donne), 5.759 soci sostenitori, 377 dipendenti. Nel corso dell’ultimo anno le associate Anpas del Piemonte hanno svolto 440mila servizi con una percorrenza complessiva di oltre 14 milioni di chilometri utilizzando 394 autoambulanze, 157 automezzi per il trasporto disabili, 237 automezzi per il trasporto persone e di protezione civile, 5 imbarcazioni e 7 unità cinofile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Maurizio d'Opaglio: come comportarsi in caso di calamità naturali

NovaraToday è in caricamento