menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confermato lo sciopero generale del 21 ottobre: tutte le informazioni

Tutti i mezzi e gli uffici coinvolti. Presidio in piazza a Novara

Venerdì 21 ottobre sarà sciopero generale dell’intera giornata di tutte le categorie pubbliche e private. L'agitazione sindacale è stata proclamata da Usb, Unicobas e Usi e prevede iniziative, presìdi e manifestazioni in tantissime città.

Anche a Novara i lavoratori e i sindacati scenderanno in piazza per manifestare. Lo sciopero è indetto: per l'occupazione, il lavoro e lo stato sociale, contro le politiche economiche del governo Renzi dettate dalla Ue; per la difesa e l'attuazione della Costituzione ed il No al Referendum; per la scuola e la sanità pubbliche ed il diritto all'abitare; contro l'attuale sistema previdenziale e la controriforma Fornero, la riforma Madia, il jobs act, l'abolizione dell'art.18, la precarietà, l'attacco al Contratto nazionale; per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, per l'aumento di salari e pensioni, per il reddito, per la sicurezza sul lavoro e nei territori; contro le privatizzazioni, la deindustrializzazione, e per la nazionalizzazione di aziende in crisi e strategiche; contro la Bossi-Fini e il nesso permesso di soggiorno-contratto di lavoro; contro la guerra e le spese militari; per un fisco giusto senza condoni agli evasori; per la democrazia sui posti di lavoro ed una legge sulla rappresentanza che annulli l'accordo del 10 gennaio 2014.

Durante lo sciopero generale saranno garantiti i servizi minimi essenziali come da L.146/90.

Lo sciopero avrà la seguente articolazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Galliate, ponte sul Ticino chiuso per lavori per tutta l'estate

Attualità

Novara, vaccini anti covid al centro di Piazza Donatello

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento