rotate-mobile
Cronaca

Trasporto pubblico locale: il 27 gennaio 24 ore di stop

Lo sciopero generale è stato indetto da USB, SLAICOBAS, ORSA, CIB-UNICOBAS, SNATER, SICOBAS e USI. I lavoratori incroceranno le braccia per protestare contro gli ultimi provvedimenti del Governo. Garantini i servizi minimi essenziali

Dopo lo sciopero generale dello scorso 16 dicembre, venerdì 27 gennaio il trasporto pubblico locale torna a fermarsi per 24 ore.

L'agitazione sindacale è indetta da USB, SLAICOBAS, ORSA, CIB-UNICOBAS, SNATER, SICOBAS e USI. I lavoratori dei Trasporti incroceranno le braccia l’intera giornata per protestare contro le misure del Governo, che colpiscono pesantemente i dipendenti dei trasporti, sia come cittadini, per l’aumento delle tasse e la riduzione dei servizi sociali, che come lavoratori.

Lo sciopero è stato inoltre indetto per contestare le privatizzazioni e le liberalizzazioni, che pesano come sempre sul costo del lavoro e sull'occupazione, e l'attacco a contratti e salari aggravato dall'accordo del 28 giugno scorso di Cgil, Cisl e Uil con Confindustria, ripreso dal Governo Berlusconi e proseguito da Monti e Fornero.

L'agitazione sindacale si farà sentire anche a Novara, lo sciopero coinvolgerà diverse categorie di trasporto pubblico: le 24 ore di stop interesseranno il personale del trasporto pubblico locale, del trasporto merci e logistica, dell'Anas, e del settore ferroviario. Durante lo sciopero saranno comunque garantiti i servizi minimi essenziali.

"I lavoratori dei Trasporti - si legge nella nota di USB -, stanchi di essere indicati come privilegiati, non sopportano più di pagare per l'incompetenza di manager e politici, non intendono più accettare passivamente privatizzazioni e assurdi piani industriali che penalizzano l'utenza e al tempo stesso divorano salario. Dall'Alitalia alla Tirrenia, dalle Ferrovie al Trasporto Pubblico Locale, le privatizzazioni, o liberalizzazioni  che dir si voglia, diventano lo strumento per ridurre l'occupazione e aumentare a dismisura la produttività e l'orario di lavoro, spacciando il tutto per un vantaggio ai cittadini mentre aumentano i costi e riducono l'efficienza dei servizi".

Queste le modalità dello sciopero nei diversi comparti:

Settore Trasporto pubblico locale e  trasporto merci e logistica: 24 ore di fermo nel rispetto delle fasce protette localmente definite.    

Settore Ferroviario: per gli addetti agli impianti fissi ed uffici lo stop riguarderà l'intera giornata del  27 gennaio, mentre per il personale addetto alla circolazione dei treni lo sciopero inizierà alle ore 21 di giovedì 26 gennaio per concludersi alla stessa ore di venerdì 27.

Anas : tutto il personale, compreso quello turnista, incrocerà le braccia per 24 ore, a partire dalle ore 06 di venerdì 27 gennaio fino alle ore 06 del 28 gennaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico locale: il 27 gennaio 24 ore di stop

NovaraToday è in caricamento