Arona: studenti e professori in piazza per salvare la scuola pubblica

Sabato 24 novembre il mondo della scuola e i sindacati manifestano per protestare contro i tagli all'istruzione e il Ddl Aprea. Il corteo partirà dall'Itis Fermi di Arona alle ore 8,30

Uniti per la scuola pubblica.

Con questo slogan gli studenti delle scuole superiori delle province di Novara e del Vco manifesteranno sabato 24 novembre ad Arona. Il corteo pacifico è stato organizzato in occasione dello sciopero generale della scuola, dichiarato da Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda.

La manifestazione partirà alle ore 8,30 dall'Itis Fermi di Arona, per unirsi al secondo concentramento previsto presso la stazione ferroviaria (previsto intorno alle 9). Da qui partirà il corteo che raggiungerà piazza del Popolo, dove si svolgerà un presidio fino alle 12,30.

Il corteo, come per quanto riguarda lo sciopero nazionale, vuole protestare contro i tagli all'istruzione e il Ddl Aprea sull'autonomia della scuola, che limiterà gli organi collegiali e permetterà l’ingresso dei privati nei consigli d’autonomia.

In piazza, con i sindacati, scenderanno gli studenti, i professori, il personale Ata e i genitori dei ragazzi di tutte le scuole novaresi e del Vco. Con questa manifestazione gli studenti vogliono chiedere che la scuola sia messa al centro di un progetto del Governo e che non venga bersagliata da continui tagli che peggiorano notevolmente la qualità di essa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

Torna su
NovaraToday è in caricamento