Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Villaggio Dalmazia / Via Grado

Giorno del Ricordo, imbrattata la lapide in memoria dei caduti delle foibe

Nella notte tra giovedì e venerdì qualcuno ha scritto sui muri di diversi edifici del Villaggio Dalmazia

Un addetto dell'Assa che sta cancellando una delle scritte

Ieri, venerdì 10 febbraio, era il Giorno del Ricordo, cioeè la giornata in cui si conserva la memoria della tragedia delle foibe e dell'esodo degli istiani, fiumani e dalmati dalle loro terre.

Proprio la notte precedente però mani ingnote hanno scritto sui muri di alcuni edifici del Villaggio Dalamazia, in particolare sulle pareti della sede del Velo Club Novarese di via Grado, dove si trova una lapide in memoria delle vittime delle foibe. Poco dopo la scoperta, il mattino del 10, Assa è intervenuta e ha cancellato le scritte

"Questi gesti – commenta il sindaco Alessandro Canelli – risultano due volte oltraggiosi: innanzitutto nei confronti dei morti e nei confronti dei vivi che, grazie al dispositivo di una legge dello Stato, hanno finalmente trovato, dopo anni di silenzio su una pagina nera della nostra storia, uno spazio anche nei libri e momenti di commemorazione doverosi affinchè tutti possano riflettere su quanto si è verificato negli anni della seconda Guerra mondiale e del Dopoguerra in quelle terre. Quelle scritte sono un atto assolutamente inaccettabile, soprattutto se pensiamo al fatto che la nostra città ha direttamente conosciuto l’arrivo di quelli che allora venivano chiamati “profughi” e che, tra mille difficoltà, hanno contribuito a far crescere Novara nel Dopoguerra, senza comunque mai dimenticare le sofferenze causate dall’esilio e i racconti di chi era scampato dai massacri delle foibe".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorno del Ricordo, imbrattata la lapide in memoria dei caduti delle foibe

NovaraToday è in caricamento