Novara, sequestrato dai carabinieri un appartamento a Sant'Andrea

L'alloggio popolare era occupato abusivamente da una coppia, già denunciata dai militari dell'Arma per furto di energia elettrica

Il sequestro

Sequestrato dai carabinieri un appartamento occupato abusivamente in via Tarantola, a Sant'Andrea. E' successo ieri, giovedì 28 maggio, quando i militari del Nucleo operativo e radiomobile hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo emesso dal Gip del Tribunale di Novara.

Il provvedimento è arrivato dopo le indagini svolte dai carabinieri, che alla fine dell'estate del 2018 avevano denunciato una coppia per furto di energia elettrica, commesso proprio per assicurare la fornitura elettrica all'appartamento di via Tarantola. Dagli accertamenti eseguiti in seguito dai militari è infatti emerso che la coppia, marito e moglie di origine polacca, aveva occupato abusivamente l'alloggio popolare, gestito da Atc, già a diversi anni. Nel 2014 Atc aveva già emesso nei loro confronti, notificato ma non eseguito, un decreto di rilascio dell’appartamento emesso.

I due coniugi sono costi stati denunciati anche per invasione di terreni o edifici, mentre l'appartamento è stato affidato in custodia ad Atc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Coronavirus, decreto per Natale: no agli spostamenti tra comuni e regioni per le feste

  • Dpcm del 3 dicembre, le nuove regole per Natale 2020: cosa cambia a Novara

  • Novara, anziana trovata morta in un appartamento in centro

  • Coronavirus: a Novara riaprono negozi, centri estetici e mercati

Torna su
NovaraToday è in caricamento