Cartiera di Momo, sequestrate 5mila tonnellate di rifiuti stoccati illegalmente

L'operazione dei carabinieri

I carabinieri durante i controlli alla cartiera

Sequestrate 4mila tonnellate di rifiuti alla cartiera di Momo.

I Carabinieri del NOE di Torino, coadiuvati dai militari del Comando Provinciale Carabinieri di Novara, in esecuzione di un decreto della Procura della Repubblica di Torino, hanno proceduto al sequestro di oltre 4mila tonnellate di rifiuti cartacei in parte combusti a causa di un incendio sviluppatosi alla fine di giugno del 2019. I Carabinieri hanno inoltre individuato e sequestrato, oltre alle diverse tonnellate di materiale combusto, altre mille tonnellate di rifiuti, in prevalenza plastici, derivanti dalla separazione meccanica della polpa di cellulosa, il tutto stoccato in un capannone interno al perimetro dell’azienda in modo illecito, poichè assolutamente non conforme a quanto disposto nell’autorizzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Anche in questa occasione -  spiegano i carabinieri - sono dunque emerse le stesse criticità già riscontrate in numerose attività di indagine svolte sulla filiera del recupero/riciclo di rifiuti, difficoltà dovute alla congiuntura internazionale che vede una saturazione del mercato della carta oltre che della plastica con il conseguente crollo del valore del materiale recuperato e il lievitare dei costi per lo smaltimento dei rifiuti presso termovalorizzatori e discariche nazionali.
Di recente, a queste difficoltà vanno aggiunte le problematiche inerenti il calo dei livelli produttivi e dunque la minor richiesta di materie “prime seconde” e le crescenti criticità inerenti l’invio dei rifiuti all’estero, tutti fattori che portano al sovrastoccaggio dei rifiuti nei piazzali delle varie aziende del settore. Tale situazione può chiaramente favorire il proliferarsi di filiere illecite nella gestione dei rifiuti e l’ingresso di capitali di provenienza illecita ed in tale ottica le attività Comando Carabinieri per la Tutela Ambientale proseguiranno con sempre maggiore incisività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, non scendono le sbarre del passaggio a livello: travolto un uomo in scooter

  • Coronavirus, da lunedì 26 ottobre a Novara (di nuovo) niente più visite e ricoveri non urgenti

  • Si ribalta con l'auto in un fosso: è Veronica Cuccaro la 33enne che ha perso la vita a Mortara

  • Cambio dell'ora, torna quella solare: si dorme un'ora in più

  • Coronavirus, coprifuoco in Piemonte dalle 23 alle 5: la nuova autocertificazione

  • Coronavirus, anche in Piemonte centri commerciali chiusi nel fine settimana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento