Chiuso un altro appartamento a luci rosse

E' successo in corso Risorgimento. I carabinieri hanno anche fermato una donna, che gestiva la casa di appuntamenti

Sigilli ad un altro appartamento a luci rosse a Novara. E' successo in corso Risorgimento; i carabinieri lo hanno sequestrato nei giorni scorsi dopo una serie di indagini.

La casa era gestita da una donna sudamericana, che faceva prostituire giovani connazionali e ne traeva profitto. La donna, classe 1985, è stata quindi fermata e denunciata per esercizio di case di prostituzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel novembre scorso i carabinieri avevano già chiuso un appartamento in via Magistrini in cui venivano fatte prostituire giovani donne cinesi. In quell'occasione, a finire nei guai sono state due persone: un uomo italianno e una donna cinese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, non scendono le sbarre del passaggio a livello: travolto un uomo in scooter

  • Coronavirus, da lunedì 26 ottobre a Novara (di nuovo) niente più visite e ricoveri non urgenti

  • Si ribalta con l'auto in un fosso: è Veronica Cuccaro la 33enne che ha perso la vita a Mortara

  • Cambio dell'ora, torna quella solare: si dorme un'ora in più

  • Novara, rissa sull'Allea, giovane si scaglia contro un carabiniere: arrestato

  • Coronavirus, anche in Piemonte centri commerciali chiusi nel fine settimana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento