Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Penne e matite contraffatte sequestrate dalla finanza: nei guai un'impresa novarese

Operazione della guardia di finanza di Venezia. Denunciato per contraffazione il titolare dell'azienda. Oltre 50mila gli articoli di cancelleria sequestrati

Penne e matite sequestrate e una denuncia per contraffazione. Un'impresa novarese è finita nel mirino della guardia di finanza di Venezia, che partendo da un controllo in un negozio di un comune veneto, che metteva in vendita a prezzi molto competitivi prodotti riproducenti un noto marchio, ha sequestrato oltre 50mila articoli di cancelleria con marchio contraffatto.

L'analisi di un campione ha evidenziato la contraffazione del marchio originale. I finanzieri hanno quindi sequestrato nel punto vendita veneto 200 pezzi, denunciando il titolare. Nel corso dell’intervento, sulla base delle fatture e dei documenti di trasporto, sono poi risaliti al fornitore del materiale, un’azienda importatrice che opera in provincia di Novara. La perquisizione nella ditta novarese, a gestione straniera, ha consentito così di rinvenire ulteriori 50mila pezzi dello stesso lotto, tra penne e matite, pronti per essere distribuiti. Tutto il materiale è stato quindi sottoposto a sequestro e il responsabile è stato a sua volta denunciato per contraffazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne e matite contraffatte sequestrate dalla finanza: nei guai un'impresa novarese

NovaraToday è in caricamento