Discariche abusive, sequestrati 1500 metri cubi di rifiuti a San Pietro Mosezzo

Operazione dei carabinieri del Noe di Milano. Sigilli anche al capannone industriale, dove sono stati trovati i rifiuti

L'intervento dei carabinieri

Un capannone industriale e 1500 metri cubi di rifiuti sequestrati. Sono questi i numeri dell'operazione portata a termine nella mattinata di oggi, venerdì 28 dicembre, dai carabinieri del Noe di Milano, insieme ai militari dell'Arma di Novara e alla polizia locale, a San Pietro Mosezzo.

Nel corso di un controllo in una fabbrica dismessa, infatti, è stato individuato un capannone al cui interno erano depositati illecitamente circa 1500 metri cubi di rifiuti, in particolare materie plastiche, che potenzialmente avrebbero potuto essere dati alle fiamme anche allo
scopo di cancellarne le tracce.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il quantitativo e la tipologia di rifiuti rinvenuti sarebbe tale da poter ipotizzare non solo la realizzazione di una discarica abusiva, ma anche un’illecita attività di gestione, raccolta e smaltimento di rifiuti speciali. Il capannone industriale, del tutto privo di autorizzazioni per lo stoccaggio dei rifiuti, è stato quindi sottoposto a sequestro mentre sono già in corso le attività di caratterizzazione dei rifiuti rinvenuti, allo scopo di poter poi procedere al corretto smaltimento.

La contestuale estensione delle ricerche nell’area da parte dei carabinieri del Noe di Milano, con i colleghi della stazione di Galliate, ha inoltre consentito di individuare e porre sotto sequestro un altro capannone industriale a Romentino, al cui interno erano stoccati abusivamente circa 100 metri cubi di rifiuti, costituiti prevalentemente da materie plastiche.

Potrebbe interessarti

  • 5mila trapianti di rene eseguiti in Piemonte: l'ultimo a Novara

  • Come smettere di fumare in dieci passi

  • I 3 migliori spioncini digitali per porte blindate

  • Il potassio: dove trovarlo e i benefici

I più letti della settimana

  • Novara, le baby gang tengono in ostaggio la zona del Carrefour di viale Giulio Cesare

  • Giovane novarese scomparso in Spagna: l'appello della famiglia

  • Incidente a Trecate, frontale prima dell'alba sulla provinciale: le auto prendono fuoco

  • Castelletto Ticino, rimane schiacciato da una pianta che stava tagliando: morto sul colpo

  • Ritrovato il giovane novarese scomparso in Spagna: sta bene

  • Arriva "Antonino Chef Academy”: strada chiusa due mesi per lo show di Cannavacciuolo

Torna su
NovaraToday è in caricamento