Sillavengo, sequestrata discarica abusiva con impianto di riciclaggio non autorizzato 

Le indagini sono iniziate a ottobre

L'area sequestrata

Sillavengo, sequestrata discarica abusiva con impianto di riciclaggio non autorizzato. Durante l’attività di monitoraggio del territorio svolta dalla polizia provinciale durante lo scorso mese di ottobre è stato individuato a Sillavengo un deposito considerevole di rifiuti, costituiti da terre di scavo e macerie di demolizione destinati al riciclo, la gestione dei quali è di responsabilità di un’impresa edile con sede a Vicolungo.

"L’attività d’indagine da parte degli agenti – ha spiegato il consigliere delegato Andrea Bricco – si è conclusa in dicembre: gli accertamenti hanno stabilito che l’impianto di riciclaggio è stato utilizzato dal 2013 sino al 2017 in assenza di autorizzazione, per poi trasformarsi nel 2018 in discarica abusiva. I presunti responsabili sono stati segnalati all’autorità giudiziaria, la quale, lo scorso 18 dicembre, ha peraltro convalidato il provvedimento di sequestro cautelare della discarica, posto in essere dalla Polizia provinciale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: il cambio di colore sarà sabato o domenica?

  • Coronavirus, il Piemonte rischia la zona arancione

  • Incidente a Trecate, camion perde il carico e travolge tre auto: un ferito incastrato nell'abitacolo

  • Coronavirus, cosa è consentito fare in zona arancione: le regole per Novara e il Piemonte

  • Novara, tragedia al centro commerciale: si sente male e muore alle casse dell'Ipercoop

  • Dpcm: le nuove regole per asporto, spostamenti, sci e scuole. Piemonte verso la zona arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento