Sesso con ragazzine: novarese arrestato a Como per prostituzione minorile

Le adescava su Facebook e le nascondeva nel baule dell'auto per portarle nei motel

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri - Foto di repertorio

Un novarese di 35 anni è stato arrestato dai carabinieri di Como per prostituzione minorile e violenza sessuale. L'uomo, un impiegato, è finito in manette giovedì: secondo gli elementi acquisiti dalle indagini che i militari dell'Arma hanno fatto scattare a seguito di una denuncia, adescava le ragazzine sui social network o attraverso il passaparola e poi le pagava per uscire o avere rapporti sessuali con loro.

Stando alle indagini dei carabinieri, il 35enne sarebbe coinvolto in almeno 16 casi di "voyerismo e consumazione di rapporti sessuali" con ragazzine minorenni. L'inchiesta, coordinata dalla Procura di Milano, è inizia a luglio 2016 e ha ricostruito il modus operandi dell'uomo, che avrebbe attirato nella sua rete giovani donne tra i 15 e i 17 anni. 

Il modus operandi

Secondo quanto accertato dai militari dell'Arma, l'impiegato adescava le ragazzine sui social network o attraverso il passaparola e poi dava loro 80 euro in cambio di un'uscita. Per una prestazione sessuale, invece, l'uomo avrebbe pagato fino a 800 euro o avrebbe regalato alle vittime iPhone, macchine fotografiche e trucchi. 

Gli incontri sessuali, poi, sarebbero avvenuti nell'auto dell'arrestato o in camere di motel, dove l'uomo si recava nascondendo le ragazzine nel baule dell'auto, per farle entrare nella stanza senza che alla reception qualcuno potesse chiedere i documenti. 

Le indagini

In otto mesi di indagini, i carabinieri e la Procura hanno documentato 16 episodi in cui l'uomo è rimasto coinvolto. In qualche caso, inoltre, il 35enne avrebbe avuto approcci più "violenti" con le ragazzine che avevano cambiato idea, tanto che nell'ordinanza di custodia cautelare in carcere gli viene contestata anche la violenza sessuale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo dei 16 incontri sarebbe avvenuto a Milano, mentre tutti gli altri episodi si sarebbero verificati nel comasco.  L'uomo ora si trova nel carcere Bassone di Como.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, coprifuoco in Piemonte dalle 23 alle 5: la nuova autocertificazione

  • Cambio dell'ora, torna quella solare: si dorme un'ora in più

  • Coronavirus, Conte ha firmato il Dpcm: bar e ristoranti fino alle 18, chiuse palestre e piscine

  • Novara, due risse sabato sera: una in centro e una in viale Kennedy

  • Filamenti bianchi sulla città: che cos'è la strana sostanza che cade dal cielo su Novara

  • "Da cinque giorni aspettiamo il risultato del secondo tampone", la storia di una famiglia novarese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento