rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021

Sindacalista travolto e ucciso da un camion a Biandrate, i manifestanti: "È omicidio premeditato"

La ricostruzione dei fatti della mattinata in cui ha perso la vita Adil Belakhdim, 37enne delegato novarese del sindacato SiCobas

La protesta dei lavoratori davanti all’azienda, i camion che non possono uscire dai cancelli: improvvisamente uno dei tir sorpassa la fila e percorre in contromano l’accesso della fabbrica, investendo tre operai.

Così è morto, secondo le ricostruzioni di alcuni testimoni, Adil Belakhdim, 37 anni, delegato novarese del sindacato SiCobas che stava coordinando la protesta venerdì 18 giugno intorno alle 7.30 davanti alla sede della Lidl di Biandrate. È stato trascinato per una decina di metri, mentre un altro lavoratore è rimasto ferito in modo lieve.

Adil Belakhdim-2

L’autista in fuga

L’autista del mezzo pesante non si è fermato a prestare soccorso e si è allontanato. Sono stati i carabinieri ad intercettarlo all’altezza del casello di Novara ovest e a fermarlo: è accusato di omicidio stradale, resistenza e omissione di soccorso. I soccorsi sono giunti sul posto, ma era troppo tardi: Adil Belakhdim non ce l’ha fatta.

Chiorino: "Inaccettabile morire ancora sul posto di lavoro nel tentativo di difenderlo"

Attimi di tensione fuori dai cancelli

Subito sul posto sono giunte decine di persone legate al sindacato e al mondo della logistica. Non sono mancati momenti di tensione quando amici e familiari del 37enne hanno chiesto di vedere il corpo dell’uomo e hanno provato a superare il cordone dei
carabinieri.

Quando dall’azienda sono state portate fuori alcune casse d’acqua da distribuire nel piazzale in molti si sono rifiutati di prenderle. "Hanno ucciso un nostro compagno e adesso ci danno l’acqua", hanno detto i lavoratori.

Un addetto alla sicurezza che stava rilasciando un’intervista è stato schiaffeggiato da alcuni manifestanti, ma gli animi si sono subito placati.

Continua la protesta

Fuori dei cancelli della Lidl continua ad esserci una folla di manifestanti. Questa mattina la parola che risuonava più spesso era "omicidio". "È un omicidio premeditato, non è un caso che l’autista abbia preso un senso unico contromano per venire a travolgere i lavoratori che manifestavano - ha detto responsabile di SiCobas Pape Ndiaye -. L’hanno fatto apposta, non è un incidente. In queste aziende siamo ogni giorno umiliati, derubati, ricattati e oggi c’è scappato il morto".

I lavoratori dell’azienda hanno già annunciato che domani e domenica sciopereranno ancora, manifestando davanti ai cancelli. Nel pomeriggio è previsto un incontro in Prefettura tra i vertici dei sindacati le istituzioni.

Incontro Prefettura incidente Biandrate  (2)-2

Il commento della Lidl

In una nota stampa l'azienda ha fatto sapere che "siamo estremamente dispiaciuti per il drammatico incidente di questa mattina durante il quale ha perso la vita Adil Belakhdim e vogliamo innanzitutto esprimere il nostro più sincero e profondo cordoglio alla sua famiglia in questo triste momento. L’incidente ha visto coinvolto un mezzo e un autista di un fornitore di merci terzo, non dell’azienda, nei pressi del centro logistico di Biandrate".

Si parla di

Video popolari

Sindacalista travolto e ucciso da un camion a Biandrate, i manifestanti: "È omicidio premeditato"

NovaraToday è in caricamento