Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Sant'Antonio / Via della Pace

LETTORI | Novara, via Della Pace: "Il Comune ci ha abbandonati"

Da una lettrice di NovaraToday, la segnalazione dello stato di abbandono in cui versa da tempo la strada e il marciapiede di via Della Pace. I residenti attendono che si faccia qualcosa dal luglio del 2012

Sono ancora in attesa di un intervento (e di una soluzione) i residenti di via Della Pace a Novara, che da tempo versa in una situazione di abbandono e degrado, tanto che il marciapiede adiacente alla scarpata di proprietà di Rfi sembra essersi trasformato in un prato.

La segnalazione arriva da una lettrice di NovaraToday, Sarah Rocchi, che in questi giorni ha più volte sottoposto la questione al primo cittadino Andrea Ballarè, denunciando lo stato della strada sul profilo Facebook del sindaco.

Secondo la cittadina, "La situazione non è stata ancora risolta, da un anno a questa parte, nonostante il Comune a luglio 2012 avesse indetto una riunione con noi residenti, in cui ci veniva promesso di risolvere la situazione, o comunque di darci notizie. Ad oggi, però, la situazione è sempre uguale: ho anche scritto al sindaco sulla sua pagina Facebook, ma finora non ho ottenuto risposta".

Il problema, secondo Sarah Rocchi, è proprio quello dell'abbandono della strada, ma sopprattutto del marciapiede: "Nei giorni scorsi - ci spiega la lettrice - hanno tagliato l'erba, ma come al solito solo nel primo tratto di via Della Pace. Sulla scarpata e sul marciapiede (impraticabile) non è stata però tagliata. Inoltre, quando lo scorso autunno hanno recintato la zona e pulito tutto, hanno lasciato rami, tronchi e quant'altro sul suolo. Dopo l'ultima riunione, io sono ancora fiduciosa: aspetto che il Comune, come detto, provveda a sollecitare Rfi per il rifacimento dei marciapiedi, ma soprattutto realizzi l'area verde promessa prima della costruzione dell'alta velocità".

E sarebbe proprio a causa dei lavori per l'alta velocità che la strada versa oggi in questa condizione.

"Il Comune - continua Sarah Rocchi - ha detto di aver fatto ultimamente molte manutenzioni sulla rete stradale cittadina, ma non qui. Noi è da dieci anni che combattiamo e chiamiamo, e mai nessuno ci ha risposto. Dopo la 'famosa' riunione con il quartiere, hanno solo fatto recintare la zona che prima non lo era, e poi basta, il resto non è cambiato. Noi ora vogliamo dei risultati: il marciapiede deve essere ripristinato, e il verde gestito costantemente, e non solo una volta all'anno. Ne va della nostra salute, della sicurezza delle strade, della sicurezza dei nostri bambini e dei nostri anziani. Non è possibile avere un tale degrado a pochi passi da corso Risorgimento".

"E poi - aggiunge la lettrice - basta con questo contenzioso: qui siamo a Novara e il sindaco Andrea Ballarè deve imporsi. Siamo stanchi, i soldi per rifare i marciapiedi e l'area verde sono stati presi a suo tempo, ed ora bisogna fare qualcosa. Il Comune continua a dire che il marciapiede non è di sua competenza, e per questo non intervengono. Peccato che Rfi dice il contrario, e in effetti dal recinto posto si capisce che il marciapiede è comunale. Non mi interessa di chi sia la competenza, ma visto che siamo a Novara è il Comune che si deve attrezzare per trovare una soluzione e non il cittadino che ha solamente subito questa situazione, senza poter scegliere di non avere l'alta velocità".

"Vorrei solo una soluzione - conclude Sarah Rocchi - vorrei che le promesse fatte fossero mantenute, e vorrei più decoro e sicurezza. Siamo stati fin troppo pazienti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LETTORI | Novara, via Della Pace: "Il Comune ci ha abbandonati"

NovaraToday è in caricamento