Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Soppressione Frecciabianca, si apre uno spiraglio: arrivano nuovi treni

Da Novara passeranno i regionali veloci express, che sostituiranno le corse soppresse. Cambiano le fermate: capolinea a Milano Porta Garibaldi

Che i Frecciabianca non fermeranno più a Novara non è una novità: Tranitalia ha annunciato da mesi lo spostamento del servizio sulla linea di alta velocità, tagliando di fatto fuori il capoluogo gaudenziano.

Si apre però uno spiraglio per i pendolari novaresi: da gennaio arriveranno i treni regionali veloci express in sostituzione delle corse soppresse.

I nuovi treni fermeranno nelle stazioni di Vercelli, Novara e Rho e arriveranno a Milano Porta Garibaldi.

Nel pomeriggio del 16 dicembre, a Milano, il sindaco Alessandro Canelli, insieme con l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco, ha infatti incontrato il direttore della divisione regionale passeggeri di Trenitalia Orazio Iacono "per individuare – riferisce il sindaco – una soluzione “ponte” rispetto alla soppressione dei Frecciabianca negli orari di servizio utilizzati dai pendolari novaresi".

"Come emerso durante il recente incontro che ho avuto in municipio con una nutrita delegazione degli stessi pendolari - spiega Canelli - la decisione presa dalla divisione commerciale di Trenitalia aggraverà a breve i disagi, rendendo impossibile una continuazione del servizio in condizioni dignitose. Trenitalia, prendendo atto delle nostre sollecitazioni e constatando la disponibilità della Regione Piemonte a investire risorse, si è impegnata a garantire la continuità del servizio pubblico con treni sostituitivi. È stata quindi proposta la sostituzione dei vecchi Frecciabianca con regionali veloci express, con tempi di percorrenza minori rispetto al regionale e simili a quelli dei Frecciabianca, ovvero trentasette minuti tra Novara e Milano. Questo senza sovrapprezzi dei costi degli abbonamenti, come per i Frecciabianca".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soppressione Frecciabianca, si apre uno spiraglio: arrivano nuovi treni

NovaraToday è in caricamento