rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca Oleggio

Spaccio nei boschi del Ticino: arrestati tre "pendolari" della droga

I tre viaggiavano dalla Lombardia per vendere stupefacenti nei boschi di Oleggio

Viaggiavano dalla Lombardia a Oleggio per vendere droga nei boschi.

Tre gli arrestati, che secondo quanto emerso da una lunga attività di indagine, con pedinamenti, controlli e analisi dei traffici telefonici, tra gennaio 2018 ed ottobre 2019 avevano organizzato un'attività di spaccio di hashish e cocaina nei boschi di Oleggio. 

Nella mattinata di giovedì 7 novembre i carabinieri della sezione operativa del nucleo radiomobile della compagnia di Novara, insieme ai militari delle stazioni di Oleggio e Galliate, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP di Novara Andrea Guerrerio, su richiesta del Pubblico Ministero Giovanni Castellani, che ha coordinato le indagini. Gli arrestati, tutti di nazionalità marocchina, viaggiavano quotidianamente dalla Lombardia per vendere droga nei boschi del parco del Ticino, in zone impervie e difficilmente raggiungibili da chi non conosce l'area.

In manette sono finiti quindi B. N. classe 78, residente a Cesano Maderno (MB), E.M.A., classe 92, domiciliato a Rovellesca (CO) e B.C. classe 88, residente a Rovellasca (CO). Durante le perquisizioni i militari hanno trovato anche 5.710 euro in contanti, frutto dell'attività di spaccio, oltre a piccole quantità di droga sequestrate ai clienti. Due degli arrestati si trovano nel carcere di Novara, mentre il terzo è agli arresti domiciliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio nei boschi del Ticino: arrestati tre "pendolari" della droga

NovaraToday è in caricamento