menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'intera famiglia ricoverata nel milanese per colpa degli spinaci

Un'intera famiglia ricoverata nel milanese per colpa degli spinaci

Spinaci e taleggio pericolosi, lotti ritirati dai supermercati

Si tratta degli spinaci "Millefoglie" della Bonduelle e del taleggio "Piacere naturale" di Carozzi in vendita da Esselunga

Sale la paura dei consumatori dopo i casi di avvelenamento dovuti ad alimenti contaminati nei giorni scorsi e il ritiro di diversi prodotti dagli scaffali dei supermercati. Diverse partite sono infatti state richiamate, in particolare nel nord, e potrebbero essere state vendute anche nel novarese. Se avete in casa questi prodotti non consumateli, ma riportateli al supermercato dove li avete acquistati. 

Gli spinaci alla mandragora

Un'intera famiglia, padre, madre e due figli, è stata ricoverata a Milano dopo aver mangiato gli spinaci surgelati della Bonduelle "Millefoglie": all'interno erano presenti foglie di mandragora, una pianta classificata tra le "velenose" in quanto continene alcuni alcaloidi che possono provocare allucinazioni e tachicardia. Gli spinaci, confezionati dalla ditta Gelagri Iberica di Navarra, sono stati distribuiti in tutto il nord Italia: per evitare altri casi, anche se appare improbabile che ci siano ulteriori contaminazioni, sono stati ritirati dal mercato le partite 15986504, 15986506, 15995174, 16008520 con scadenza ad agosto 2019. Nessuna preoccupazione, comunque, per gli spinaci ora in commercio: l'allarme è limitato a quei lotti, già completamente ritirati dal mercato.

Il taleggio con la Listeriosi

Intanto anche Esselunga ha richiamato un prodotto: si tratta del taleggio "Piacere naturale" del marchio Carozzi. Secondo alcune analisi infatti potrebbe contenere il batterio Listeria monocytogenes, responsabile della Listerosi, un malattia infettiva che si sviluppa in diversi modi, dalla gastroenterita acuta a gravi setticemie, meningiti e encefaliti nei soggetti più deboli. Se assunto da donne in gravidanza può portare al rischio di morte fetale, aborto e parto prematuro. Esselunga raccomanda di non consumare il lotto 4973 che è stato messo in vendita tra il 7 e il 28 settembre nel reparto gastronomia, al banco o al self service, e assicura che il taleggio ora in vendita è sicuro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini, in Piemonte da oggi sarà possibile accedere al proprio "percorso vaccinale"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento