Vercelli, disoccupato e senza casa si toglie la vita con tre coltellate

La tragedia è stata scoperta lunedì. Il 52enne aveva perso il lavoro ed era stato sfrattato

Foto di repertorio

Senza lavoro e senza casa ha deciso di suicidarsi, progettando tutto con molta lucidità.

Un uomo di 52 anni ha preso in affitto un alloggio a Vercelli per due settimane, dicendo alla proprietaria di essere nel mezzo di una ristrutturazione e di avere bisogno di una sistemazione temporanea. Invece, dopo 15 giorni, si è tolto la vita colpendosi al petto con tre coltellate, una delle quali ha colpito il cuore. La casa infatti non l'aveva più: era stato sfrattato perchè, essendo disoccupato, non poteva pagare l'affitto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scoperta è stata fatta dalla padrona di casa, che ha allertato le forze dell'ordine. Nell'appartamento la polizia ha trovato numerosi curricula, che evidentemente non sono serviti per trovare un lavoro che salvasse l'uomo dalla disperazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, la richiesta dei medici agli avvocati: "Fermate la pubblicità delle consulenze gratuite per azioni contri i dottori"

  • Coronavirus, le previsioni: quando potrebbero azzerarsi i contagi a Novara e in Piemonte

  • Coronavirus: in Piemonte 29 nuovi decessi, 38 pazienti guariti e altri 144 “in via di guarigione”: i casi totali sono 7.228

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

  • "I malati di coronavirus potrebbero essere curati a casa, ma non ci sono i farmaci". Il racconto di un medico di base novarese

Torna su
NovaraToday è in caricamento