menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Targhe clonate per evitare pedaggi e autovelox, denunciato motociclista a Verbania

Il centauro, residente in Valle D'Aosta, usava targhe contraffatte da anni

Una targa trovata per terra ha fatto scattare le indagini che hanno portato a scoprire una truffa che durava da anni.

La polizia stradale di Verbania ha recuperato infatti la targa, contraffatta, lo scorso giugno per le vie della città e ha fatto partire le indagini. Il numero infatti corrispondeva alla moto di proprietà di un uomo di Reggio Calabria che da anni aveva denunciato la clonazione: a lui arrivavano multe per eccesso di velocità e pedaggi autostradali non pagati. Le indagini hanno portato gli agenti a scoprire, grazie all'aiuto delle telecamere e ad un certosino lavoro di ricostruzione degli eventi, che la targa era usata da un uomo di 58 anni residente ad Aosta. A casa sua i poliziotti hanno rinvenuto anche un'altra targa clonata, abilmente nascosta. Il 58enne è stato denunciato per uso di atto falso e truffa aggravata e gli è stata elevata una sanzione di 7mila euro per violazioni al codice della strada. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento