rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Cronaca Cameri

Lite sfocia in tentato omicidio: arrestata una seconda persona

A finire in manette, un 42enne di Pombia, già noto alle forze dell'ordine. L'uomo è complice dell'aggressione avvenuta a Cameri la scorsa notte, che ha portato al ferimento di due giovani

E' stato arrestato uno dei due complici che la scorsa notte hanno partecipato all'aggressione nei confronti di due cameresi, finiti in ospedale in gravi condizioni.

A finire in manette, un 42enne di Pombia, già noto alle forze dell'ordine. L'uomo, M.G., è stato tratto in arresto dai carabinieri nei pressi di Cameri, e ha confessato di aver preso parte alla rissa, sfociata poi in un tentato omicidio. Di questo è accusato, insieme al 45enne di Trecate fermato già ieri, martedì 8 ottobre, dai militari dell'Arma.

Secondo quanto accertato dai carabinieri le vittime sarebbero state aggredite per una motosega non restituita, che era stata prestata dal trecatese al 33enne. Il 42enne di Pombia ha quindi raccontato tutto ai carabinieri, indicando loro la zona in cui aveva gettato il coltello con cui sono stati feriti i due cameresi. L'arma si troverebbe nei pressi della discarica di Cameri, e proprio da lì questa mattina i carabinieri hanno cominciato le ricerche.

Intanto, le condizioni delle due vittime migliorano: il 33enne è già stato dimesso dall'ospedale, mentre il 23enne è ancora ricoverato ma non è più in pericolo di vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite sfocia in tentato omicidio: arrestata una seconda persona

NovaraToday è in caricamento