Litiga con la compagna e tenta il suicidio: salvato dai carabinieri

E' successo a Trecate nel giorno di Pasqua. L'uomo ha cercato di buttarsi dal balcone di casa

Immagine di repertorio

Una furiosa lite in famiglia finisce con un tentato suicidio. E' successo a Trecate, all'alba di domenica scorsa.

Un uomo e una donna, conviventi, stavano discutendo animatamente e i vicini hanno richiesto l'intervento dei carabinieri, che hanno subito raggiunto l'abitazione della coppia.

Nel corso delle procedure di accertamento di quanto fosse successo tra i due, però, l'uomo, un 32enne in evidente stato di ebbrezza, è uscito sul balcone di casa, ha scavalcato la ringhiera e ha tentato di gettarsi nel vuoto, da un'altezza di circa 12 metri.

I due militari dell'Arma intervenuti sul posto si sono fortunatamente accorti dei movimenti dell'uomo e sono riusciti a trattenerlo, afferrandolo per un braccio ed evitando che precipitasse al suolo.

L’uomo, sotto gli occhi della convivente e trattenuto a fatica dai due carabinieri, dimenandosi e strattonando verso il basso, ha tentato di liberarsi dalla presa dei soccorritori e di precipitare a terra.

I due militari sono comunque riusciti a sollevare di peso il 32enne, salvandogli la vita. L'uomo, soccorso dai sanitari del 118, è stato poi trasportato all'ospedale Maggiore di Novara per le cure del caso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco "vola" con l'auto sopra una rotonda e finisce in un'aiuola davanti alla caserma dei carabinieri

  • Operazione interforze in stazione: chiuso un bar dopo il tentato omicidio, controllate 125 persone

  • Le Frecce Tricolori su Novara: il decollo da Cameri della pattuglia acrobatica

  • Presa la "banda del buco", specializzata in svaligiare banche: aveva la base a Novara

  • Cosa fare in città: tutti gli appuntamenti del fine settimana del 12 e 13 ottobre

  • Incidente a Mandello, perde il controllo del suv e si incastra in un canale

Torna su
NovaraToday è in caricamento