Le "Terre del Boca" candidate per essere paesaggi rurali storici

Presentata la domanda per iscrivere l'area novarese in cui si produce l'omonimo vino Doc nel registro per le politiche agricole che ha come scopo conservare e gestire i paesaggi rurali di maggior pregio, valenza storica e culturale

E’ stato presentato il 27 aprile a Prato Sesia il progetto di candidatura delle "Terre del Boca" nel registro dei paesaggi rurali storici. Il registro, istituito presso il Ministero per le politiche agricole,  ha come scopo quello di conservare e gestire i paesaggi rurali di maggior pregio, valenza storica e culturale.

Le Terre del Boca comprendono cinque comuni dell’Alto Novarese - Boca, Cavallirio, Grignasco, Maggiora e Prato Sesia - che rappresentano il paesaggio legato alla coltivazione della vite, con tecniche tradizionali come la maggiorina, dalla quale nasce il vino rosso doc Boca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un paesaggio di grande rilievo storico e culturale - ha sottolineato l’assessore regionale all’Agricoltura Giorgio Ferrero - con un forte valore economico e morale, da valorizzare anche sul piano turistico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro fra auto e motocicletta: morto un centauro novarese

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

  • Stresa, si masturba davanti ai passanti: 26enne denunciato dai carabinieri

  • Incidente a Oleggio, ciclista investito da un'auto

  • Vco, si ribalta e rimane incastrata fra le lamiere dell’auto: persona ricoverata

Torna su
NovaraToday è in caricamento