Il maltempo fa danni sulla Novara-Biella: treni cancellati e ritardi

E' successo all'alba di giovedì 12 aprile. A causa delle forti piogge della nottata, il traffico ferroviario è stato sospeso tra le stazioni di Cossato e Rovasenda

Foto di archivio

Treni cancellati e ritardi nella mattina di oggi, giovedì 12 aprile, sulla linea Novara-Biella. A causa delle forti piogge cadute nella nottata, infatti, la circolazione della tratta ha subito forti rallentamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalle 6 alle 7,45, in particolare, il traffico ferroviario tra Cossato e Rovasenda è stato sospeso a causa dei danni provocati dal maltempo lungo la tratta. Nel corso dell’interruzione tre treni regionali sono stati cancellati e tre limitati nel percorso.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Novara usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mega incidente alle porte di Novara: scontro tra 7 auto, otto feriti

  • Coronavirus, primi due casi positivi nelle scuole di Novara

  • Elezioni comunali ad Arona, Monti è il nuovo sindaco

  • Novara, ragazzino cade dal muro dell'Allea e precipita per 7 metri

  • Esce da scuola e scompare: 11enne di Trecate ritrovata a Magenta

  • Casalbeltrame: sabato i funerali di Carlo e Veronica, i due fratelli morti in un incidente in moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento