Truffa delle monetine: beccata la banda che aveva colpito anche a Novara

Le vittime venivano avvicinate nei parcheggi dei supermercati

Una scena del video della questura

Lanciavano a terra un pugno di monete per distrarre la malcapitata e rubavano le borse dall'auto.

La Questura di Cuneo è riuscita a risalire agli autori della truffa grazie all'operazione "Bad coins" e ad arrestarli. I truffatori, che hanno agito in gran parte del Piemonte, tra le province di Novara, Biella, Vercelli, Torino e Cuneo, avvicinavano le proprie vittime, soprattutto donne pensionate, nei parcheggi dei supermercati. Qui gettavano a terra una manciata di monete e dicevano alla malcapitata, che stava per ripartire con l'auto, che aveva perso dei soldi. La vittima così scendeva e raccoglieva le monete, mentre il complice si avvicinava furtivamente all'auto dall'altra parte e, aprendo una portiera, rubava la borsa sul sedile. 

Grazie alle telecamere di sorveglianza però la polizia di Cuneo è riuscita a risalire alla targa di un'auto: da qui sono partite complesse indagini, con intercettazioni e pedinamenti, che hanno portato all'arresto di un cittadino peruviano classe 1962 e alla denuncia di un altro cittadino peruviano, entrambi residenti a Torino, oltre alla denuncia di un italiano residente in Emilia Romagna, proprietario dell'auto con cui venivano effettuati i colpi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente a Oleggio: auto precipita dalla statale

  • Novara, in arrivo un supermercato: in corso della Vittoria aprirà Lidl

  • Novara, scoperto un meccanico abusivo a Sant'Agabio

  • Novara, a Sant'Agabio nascerà un nuovo polo logistico con 400 posti di lavoro

  • Treni: nuovo sciopero regionale in arrivo a novembre, viaggi a rischio in Piemonte

  • Grignasco, si ustiona mentre prepara una grigliata: grave al CTO di Torino

Torna su
NovaraToday è in caricamento