menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiedono firme e soldi davanti all'ospedale: fermati due truffatori

I due, con numerosi precedenti penali a carico, molestavano i passanti chiedendo soldi e firme per presunte finalità benefiche

Molestavano i passanti davanti all'ingresso pedonale dell'ospedale Maggiore, spacciandosi per volontari di un'associazione romana non bene identificata e chiedendo loro soldi e firme per finalità, a loro dire, benefiche.

Due uomini, entrambi italiani e residenti a Milano, sono stati fermati nella mattinata di oggi, venerdì 2 dicembre, dalla polizia e accompagnati in Questura. Dagli accertamenti effettuati è emerso che i due, V.G. 55enne e D.D. 35enne, sono gravati da numerosi precedenti penali, tra cui reati per truffa, furto e ricettazione. Uno dei due, in passato, era anche stato sorpreso a chiedere l'elemosina spacciandosi per un membro di un'associazione e fingendo di essere stato incaricato di raccogliere fondi.

Non solo: a loro carico era già stato emesso un provvedimento preventivo di divieto di ritorno nel comune di Galliate e in quello di Vigevano (Pavia).

Nei confronti dei due è stato quindi emesso dalla Questura novarese un foglio di via obbligatorio dal comune di Novara, con divieto di ritorno per i prossimi anni.

L'intervento si è svolto con la collaborazione della polizia locale,  e rientra nell'ambito delle azioni di controllo del territorio predisposte dalla Questura in vista delle imminenti festività.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, a Novara apre un nuovo centro vaccinale

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Coronavirus, in Piemonte oltre 22mila nuovi vaccinati

  • Incidenti stradali

    Schianto tra due auto tra Oleggio e Lonate, quattro feriti

  • Cronaca

    Coronavirus, morto medico di famiglia di Novara

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento