Cronaca

E' Gian Carlo Baragioli l'uomo ucciso da una fucilata nel bosco

Il tragico incidente è avvenuto nel pomeriggio di domenica. La vittima stava cercando castagne insieme alla moglie

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri - Foto di repertorio

E' Gian Carlo Baragioli, 59enne di Vicolungo, l'uomo ucciso da un colpo di fucile nei boschi tra Ghemme e Cavaglio. La tragedia si è consumata nel pomeriggio di ieri, domenica 8 ottobre: l'uomo stava cercando castagne con la moglie, quando uno sparo lo ha ucciso sul colpo.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i soccorsi del 118; purtroppo per l'uomo non c'è stato nulla da fare. Dalle prime ricostruzioni sembra che un cacciatore, non ancora identificato, abbia sentito muoversi le foglie e abbia sparato, credendo che fosse un cinghiale. I militari dell'Arma hanno fermato diversi cacciatori che erano nella zona, sequestrando le loro armi, per capire chi sia stato ad uccidere il 59enne. É possibile che chi ha esploso il colpo non si sia accorto di nulla e si sia allontanto dalla zona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' Gian Carlo Baragioli l'uomo ucciso da una fucilata nel bosco

NovaraToday è in caricamento