Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Pella

Pella, ripescate nel Lago d'Orta due urne funerarie

A recuperarle è stato il vice comandante della polizia locale di Cerano, mentre si trovava al lago con la moglie

Due urne funerarie sono state ripescate nel Lago d'Orta. E' successo nei giorni scorsi a Pella, in località Roncallo.

A recuperare le due urne è stato il vice comandante della polizia locale di Cerano Ciro Rega, che si trovava al lago insieme alla moglie. I due coniugi hanno notato due contenitori adagiati sul fondo del lago: ritenendoli bidoni gettati da qualcuno, il vice comandante della locale si è immerso in acqua per recuperarli.

Raggiunto il fondo, a circa 5 metri di profondità, un primo esame degli oggetti ha fatto temere fossero ordigni inesplosi: per questo motivo il vice comandante ha chiesto ai presenti di allontanarsi e si è immerso nuovamente per un'ulteriore verifica che ha permesso di appurare la reale natura degli oggetti, due urne cinerarie anonime.

Una volta recuperate, le due urne sono state consegnate ai carabinieri della locale Stazione, precedentemente allertati, che dovranno accertare la provenienza di queste urne.

La notizia è stata diffusa dal vice sindaco del Comune di Cerano, Alessandro Albanese, che ha commentato: "A nome dell'amministrazione comunale mi complimento con il nostro vice comandante per il senso del dovere che ha dimostrato di avere anche fuori servizio, durante i giorni di vacanza; certamente un bell'esempio che fa onore a lui e rende orgoglioso il Comune di Cerano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pella, ripescate nel Lago d'Orta due urne funerarie

NovaraToday è in caricamento