rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca

Verbania: sequestrata e ridotta in schiavitù, salvata dai carabinieri

La giovane donna, kosovara di 23 anni, era stata venduta dalla famiglia a un connazionale per 60mila euro e poi costretta dal 2003 a chiedere l'elemosina. L'uomo è finito in manette

Era stata venduta dai suoi familiari a un connazionale per 60mila euro, e poi costretta dal 2003 a chiedere l'elemosina.

Protagonista della triste vicenda è una giovane donna kosovara di 23 anni, salvata dai carabinieri di Verbania che hanno arrestato il convivente "padrone" con l'accusa di sequestro di persona e riduzione in schiavità.

E per gli stessi reati sono state denunciate altre tre persone, tutti parenti dell'uomo. La povera ragazza era segregata in un'abitazione di Gravellona Toce.

A dare il via alle indagini dei militari dell'Arma è stata proprio la richiesta d'aiuto della giovane, che approfittando della distrazione del suo carceriere ha telefonato al 112.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verbania: sequestrata e ridotta in schiavitù, salvata dai carabinieri

NovaraToday è in caricamento