Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Novara, polemiche social per un fermo con gomito sul collo: "Gli state facendo male". Il video

 

Polemiche sui social per il video di un fermo avvenuto venerdì sera a Novara.

Nel video si vede un ragazzo che viene tenuto a terra da alcuni agenti, mentre gli amici intorno a lui urlano dicendo “gli state facendo male”. Il video, e altri simili girati sempre nella stessa occasione, ha fatto il giro di Instagram, riscuotendo centinaia di commenti e condivisioni.

Il fatto è avvenuto nella notte tra venerdì 19 e sabato 20 giugno in largo Costituente, di fronte alle Poste centrali. Alcune pattuglie della polizia sono intervenute per una rissa, non la prima della serata, tra due ragazzi. Gli agenti arrivati sul posto hanno proceduto all’identificazione di diversi giovani e ne hanno fermati due. Uno dei due, il ragazzo che si vede a terra nel video, avrebbe opposto resistenza all’arresto: a quel punto è scoppiato il putiferio, visto che gli amici del ragazzo sostenevano che non avesse fatto nulla. Una trentina di ragazzi si è ritrovata intorno agli agenti e ha iniziato ad urlare che il giovane non c’entrava nulla con la rissa e che gli agenti gli stavano facendo male. Secondo i ragazzi infatti il giovane si sarebbe solo trovato in mezzo mentre stava scattando una foto ad un amico, ma non avrebbe partecipato alla rissa e non avrebbe opposto resistenza.

Una volta caricato il ragazzo sulla volante, gli amici sono andati a piedi alla Questura per chiedere come stesse il giovane e per protestare per come era stato fermato. Visto l’assembramento davanti all’ingresso della Questura gli agenti hanno usato lo spray al peperoncino e hanno colpito alcuni ragazzi, che sono stati medicati da un’ambulanza arrivata sul posto.

Un’altra ambulanza medicalizzata è stata chiamata proprio dagli agenti: i soccorritori sono entrati in Questura per visitare i due ragazzi fermati, che non hanno riportato ferite e non sono stati trasportati in ospedale. La Questura fa sapere che il ragazzo protagonista del video sta bene, che è stato trattato con tutti i riguardi mentre si trovava in cella di sicurezza e che gli agenti hanno operato correttamente durante il fermo. L’arresto per resistenza a pubblico ufficiale è stato convalidato dall’autorità giudiziaria e per il giovane è stato disposto l’obbligo di firma.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NovaraToday è in caricamento