Villa Soranzo a Varallo Pombia

Attuale sede comunale, risale al periodo compreso fra il XVI ed il XVII secolo

Attuale sede comunale, Villa Simonetta Mocenigo Soranzo di Varallo Pombia è un villa risalente al XVI-XVII secolo. Venne fatta costuire dal cardinale Federico Caccia, poi, nel corso degli anni, fu oggetto di numerose successioni ereditarie. Fu infatti di proprità dei marchesi Ferreri di Milano, dei conti Gallarati-Scotti e dei Simonetta.


All'interno, si segnalano un vano scala ottagonale, attorno al quale si trovano le statue che rappresentano le Quattro Stagioni.  La villa presenta inoltre soffitti in legno decorati ancora visibili. Sulla facciata principale, inoltre si trova una meridiana. Sulle altre facciate del cortile circolare, invece, si trovano stemmi (fra di essi quello di papa Innocenzo XII e qullo della famiglia Caccia), oltre ad alcuni trompe l'oeil.  La villa è circondata da un vasto parco. 

Dal 1972, quando l'Amministrazione acquistò l'edificio dagli redi della contessa Teresa Bollini Mocenigo Soranzo, è di proprietà comunale. Oltre agli uffici, sono presenti laa biblioteca, il museo archeologico, la pinacoteca.


[fonte: www.comune.varallopombia.no.it]


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco "vola" con l'auto sopra una rotonda e finisce in un'aiuola davanti alla caserma dei carabinieri

  • Operazione interforze in stazione: chiuso un bar dopo il tentato omicidio, controllate 125 persone

  • Le Frecce Tricolori su Novara: il decollo da Cameri della pattuglia acrobatica

  • Presa la "banda del buco", specializzata in svaligiare banche: aveva la base a Novara

  • Cosa fare in città: tutti gli appuntamenti del fine settimana del 12 e 13 ottobre

  • Incidente a Mandello, perde il controllo del suv e si incastra in un canale

Torna su
NovaraToday è in caricamento