Lesa: violenza sessuale e tentato omicidio, in manette 36enne

L'episodio si è verificato sabato 8 dicembre, in un parcheggio del comune sul Lago Maggiore. A dare l'allarme un residente; la donna è stata salvata dall'intervento dei carabinieri

In preda ad un istinto omicida a sfondo sessuale, sabato scorso un uomo ha tentato di violentare e uccidere una donna in un parcheggio.

Le terribile vicenda si è verificata nella notte tra l'8 e il 9 dicembre, a Solcio di Lesa, comune novarese sul Lago Maggiore. La vittima è stata aggredita mentre stava raggiungendo la propria automobile: l'uomo, 36 anni, l'ha immobilizzata, e poi denudata completamente, quindi ha tentato di violentarla, prima, e ucciderla, dopo, trascinandola verso il lago per annegarla.

A dare l'allarme, un residente della zona, che ha udito le invocazioni d'aiuto della donna, che ha cercato di resistere, con strenua forza, alle violenze del suo aggressore. Sul posto sono immediatamente giunti i carabinieri di Arona, che sono riusciti a salvare la vita alla donna. Davanti agli occhi militari, però, una scena davvero raccapricciante: l'aggressore si trovava ancora denudato dalla cintura in giù e con le mani insanguinate, a causa dei morsi che la vittima gli ha procurato per difenderi, mentre la donna era completamente nuda. Quest'ultima, approfittando della sorpresa dell'uomo alla vista dei carabinieri, si è data alla fuga gettandosi nelle acque del lago. A causa dello shock subito, infatti, la vittima non è riuscita a riconoscere i militari in divisa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l'aggressore, invece, non c'è stato tempo di allontanarsi: i carabinieri lo hanno bloccato e arrestato con l'accusa di violenza sessuale e tentato omicidio; è stato quindi condotto in carcere, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare. La donna, poi rintracciata nei pressi del luogo dell'aggressione, è stata invece soccorsa, rivestita, rifocillata e accompagnata in ospedale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi positivi nelle scuole di Novara

  • Elezioni comunali ad Arona, Monti è il nuovo sindaco

  • Novara, ragazzino cade dal muro dell'Allea e precipita per 7 metri

  • Esce da scuola e scompare: 11enne di Trecate ritrovata a Magenta

  • Casalbeltrame: sabato i funerali di Carlo e Veronica, i due fratelli morti in un incidente in moto

  • Incidente mortale a Piancavallo, motociclista si schianta e perde la vita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento