Cronaca

Torna "Voci di donna", il festival letterario sull'universo letterario femminile

La kermesse è stata presentata martedì mattina al Circolo dei Lettori del Broletto. Tantissimi gli appuntamenti in calendario

Un momento della presentazione della nuova edizione di "Voci di donna"

Torna, per la sua sesta edizione, il festival letterario "Voci di donna", la kermesse dedicata all'universo letterario femminile. 

La rassegna, organizzata da Libreria Lazzarelli e dal Circolo dei lettori con la collaborazione del Comune di Novara e del Centro Novarese di Studi Letterari, si svolegrà nella seconda metà del mese di marzo con una novità rispetto agli anni scorsi: negli incontri non saranno presentati singoli libri, ma ci saranno vere e proprie conversazioni fra due autrici.

"Questo festival è nato da un incontro casuale a ha continuato a crescere - ha detto Paola Turchelli, del Circolo dei Lettori - La città di Novara ha saputo tessere una rete in cui si parla di letteratura e del paesaggio donna". "Questa è un'iniziativa novarese d'eccellenza - ha spiegato il sindaco di Novara Alessandro Canelli - É uno dei festival più importanti d'Italia, un vanto per la città".

Tantissimi gli incontri in calendario: martedì 14 marzo, alle 21 al Circolo dei lettori l’incontro tra Veronica Veci Carratello (Freezer, Bao) e Paola Camoriano (Il ritrovo degli inutili, Tunuè) mentre il giorno successivo, mercoledì 15 marzo, alle 18, sempre al Circolo dei lettori (sarà la volta di Lia Celi e Andrea Santangelo con Casanova per giovani italiani, Utet. Giovedì 16 marzo, alle 21 al Piccolo Coccia protagonista sarà la “voce sommersa” di Michela Murgia che, nel 2016 ha pubblicato per Einaudi Futuro interiore, riflessione sulla generazione degli anni Settanta che ancora fatica a trovare una propria dimensione storica.

Venerdì 17 marzo alle 18, al Circolo dei lettori il Festival procede con l’incontro tra Valeria Montaldi (La randagia, Piemme) e Vanna De Angelis (Le streghe sono tornate, Piemme) arricchito dalle letture dell’attrice novarese Elena Ferrari. Sabato 18 marzo alle 18 al Piccolo Coccia largo alla Voce maschile “fuori dal coro”, quella del giornalista Antonio Caprarica e del suo Londra Infinita (Sperling & Kupfer), “passeggiata letteraria” che attraversa i secoli, nella città simbolo di una civiltà libera e tollerante. 

Domenica 19 marzo alle 17 al Circolo dei lettori ospiti saranno Cristina Bellon (L’uomo che non sono, Cairo) e Rosa Teruzzi (La sposa scomparsa, Sonzogno) mentre la settimana successiva si aprirà, lunedì 20 marzo alle 18 al Circolo dei lettori con Laura Di Gianfrancesco e Francesca Battistella e una visita virtuale nei “laboratori della scrittura” e delle loro storie in uscita. Gli incontri procedono senza sosta: martedì 21 marzo doppio appuntamento: alle 18, al Circolo dei lettori Paola Romagnoli presenta Le muse di Klimt (Sonzogno) mentre, alle 21 nello stesso luogo Sumaya Abdel Qader (Porto il velo, adoro i Queen. Nuove italiane crescono, Sonzogno) sarà a colloquio con Maria Paola Colombo (Il bambino magico, Mondadori). Mercoledì 22 marzo alle 18 sempre al Circolo dei lettori toccherà ad Elena Varvello (La vita felice, Einaudi) a dialogo con Raffaella Romagnolo (La figlia sbagliata, Frassinelli). Giovedì 23 marzo alle 21, sempre al Circolo dei lettori appuntamento con Anna Giurickovic Dato e il suo La figlia femmina (Fazi). Venerdì 24 marzo alle 18 al Circolo dei lettori sarà il momento di Sara Rattaro (L’amore addosso, Sperling & Kupfer) a dialogo con Annarita Briganti (L’amore è una favola, Cairo) mentre domenica 26 marzo alle 17 all’Arengo del Broletto l’istrionica voce di Veronica Pivetti con la sua autobiografia Mai all’altezza (Mondadori). Lunedì 27 marzo alle 18 al Circolo dei lettori chiuderanno la rassegna Margherita Granbassi, ex fiorettista con due bronzi olimpici all’attivo e Sara Cristina Cometti, ex schermitrice e oggi giornalista di Sky Sport.

Venerdì 7 aprile alle 18 al Circolo dei lettori per “C’era una svolta – 18 favole con un finale diverso” sarà presentato al pubblico il volume frutto del lavoro di 18 scrittori professionisti che riscrivono i finali delle fiabe classiche, tenendo conto delle indicazioni narrative dei ragazzi seguiti da “Quelli del Sabato”, gruppo di volontariato di Bellinzago Novarese che, dal 1992, si occupa di persone con disabilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna "Voci di donna", il festival letterario sull'universo letterario femminile

NovaraToday è in caricamento