menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La ricetta dei Biscotti di Novara

Insieme al Pane di San Gaudenzio e al Dolce della Cattedrale, sono il dolce tipico della città. Ecco come si preparano

I Biscotti di Novara sono, insieme al Pane di San Gaudenzio e al Dolce della Cattedrale, il dolce tipico della città. Secondo Atl Novara, l'origine dei biscottini viene fatta risalire al risultato di un esperimento condotto nei conventi delle suore, per trovare un sistema per conservare i dolci il più a lungo possibile; con l'arrivo dei francesi, le suore si rifugiarono nelle case patrizie e fecero conoscere a tutti quello che allora si chiamava "pane delle monache"; fu un negoziante di nome Prina a produrlo e a metterlo in commercio. Sul finire del XIX secolo i Biscottini ebbero un così grande successo da sbarcare anche negli Stati Uniti. 

Ecco la ricetta tradizionale per prepararli a casa

Ingredienti

250 grammi di farina
150 grammi di zucchero
4 uova
1 tuorlo
un pizzico di bicarbonato
vaniglia in bacca

Lavorare con una frusta fine le uova con lo zucchero a freddo fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungere delicatamente la farina con un setaccio unendola al bicarbonato ed alla vaniglia. Con l’aiuto di una sacca da pasticcere disporre su della carta da forno il composto in strisce di 6-8 centimetri ben distanziate tra loro, cospargere con zucchero il più fine possibile (non però a velo) e infornare (forno statico) a 220 gradi per 5 minuti e comunque fino a completa doratura.

A cottura ultimata staccare delicatamente i biscottini dalla carta, girarli a pancia in su e rimetterli in forno (ventilato) a 80gradi per 7/8 minuti per farli essiccare (da qui il nome bis-cotto, cotto due volte).

Approfondimenti
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Verbano Cusio Ossola

Baveno, chiusa la scuola materna per covid: bambini in quarantena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento