La ricetta del bollito misto

Uno dei piatti tradizionali della cucina novarese e piemontese, che veniva servito nei grandi raduni familiari e nelle cene fra amici. Ecco la ricetta tradizionale

Il bollito misto è uno dei piatti tradizionali della cucina novarese e piemontese. Di origine antica, veniva servito nei grandi raduni familiari e nelle cene fra amici. A differenza di quanto si pensi, è un piatto molto complesso da preparare.

Ecco la ricetta tradizionale (per 6 persone).

Occorre: carne di manzo, culatta e spalla; carne di vitello, testina, lingua e punta; 1/2 gallinella; cotechino; sanguinaccio; salamini; carote; pomodoro; sedano; cipolle steccate con chiodi di garofano; alloro, aglio, sale e pepe.

Mettere in una pentola capiente tutte le verdure mondate e tagliate a pezzi, il pepe in grani, gli aromi e aggiungere acqua e sale (circa 4 litri di acqua per ogni chilo di carne usata).

Quando l'acqua inizia a bollire inserire prima del carni di manzo, poi la gallinella e dopo circa un'ora le carni di vitello. A parte lessare le carni di maiale: il cotechino, il sanguinaccio e i salamini. Cuocere per due ore.

Al momento di servire, disporre le carni su due piatti di portata, cospargendole con un po' di sale grosso e bagnandole con il brodo bollente (un mestolo o due).

Con le verdure preparare il contorno, per servire il bollito accompagnato dal tradizionale bagnet, da mostarde di frutta e da patate lesse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Nuovo Dpcm Natale 2020: le regole allo studio per pranzi, cene e parenti

Torna su
NovaraToday è in caricamento