Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cucina

Friciò, i dolcetti fritti del Carnevale piemontese

Arricchiti al loro interno da uva passa, i Friciò sono uno dei dolci tipici del Carnevale piemontese. Ecco la ricetta

I Friciò, in piemontese fricieuj, sono un dolce tipico della tradizione carnevalesca piemontese. Si tratta di frittelle aromatizzate con buccia di limone e ripiene di uva passa e servite cosparse di zucchero a velo. Ecco la ricetta tradizionale riportata "Guida Torino".

Ingredienti

  • 250 gr di farina "00"
  • 100 gr di zucchero
  • 200 gr di latte
  • 3 uova
  • 60 gr di uvetta
  • Scorza grattuggiata di 1 limone non trattato
  • ½ bustina di lievito per dolci
  • Un pizzico di sale
  • 1 lt di olio di semi per la frittura
  • Zucchero a velo

Procedimento

Prendete l’uvetta e mettetela a bagno in una ciotola di acqua tiepida per circa 25 minuti, poi scolatela e strizzatela. In una tazzina mescolate un cucchiaio di farina con il lievito e tenetela da parte. Setacciate la farina che rimane in un’altra ciotola unendovi il pizzico sale e, a filo, il latte, continuando a mescolare con un cucchiaio di legno per evitare che si formino i grumi. Mettete le uova nell’impasto una alla volta e mescolate finché non saranno incorporate perfettamente. All’impasto aggiungete poi la scorza di limone grattugiata e l’uvetta precedentemente strizzata. In ultimo aggiungete poi la farina con il lievito che avevate messo da parte. Mettete a scaldare l’olio e, una volta pronto per la frittura, formate delle noci di impasto aiutandovi con due cucchiai. Versateli poi, pochi per volta poiché durante la cottura gonfiano, nell’olio fino a doratura. Scolateli e metteteli su carta assorbente per alimenti e, prima di servirli, cospargeteli con lo zucchero a velo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Friciò, i dolcetti fritti del Carnevale piemontese

NovaraToday è in caricamento