La ricetta delle rane fritte

Uno dei piatti tradizionali della cucina locale. Il Novarese non è solo terra di risaie ma anche di rane, che un tempo, durante l'estate, venivano pescate e cucinate dalla povera gente di campagna

La ricetta delle rane fritte è tipica del Novarese, che non è solo terra di risaie ma anche di rane, che un tempo, durante l'estate, venivano pescate e cucinate dalla povera gente di campagna. La tradizione vuole che l'andare per rane fosse un compito riservato alle ragazze, che munite di una canna di bambù sostavano lungo gli argini delle risaie e adescavano le prede simulando il loro gracidare.

Ecco la ricetta tradizionale per 4 persone.

Occorre: 1 Kg di rane, farina bianca, 1 uovo, 1 limone, olio, sale e pepe.

Spellare, pulire e lavare le rane; tagliare le zampine e incrociare le coscette sul dorso. Passarle sulla farina e poi nell'uovo sbattuto (leggermente salato e pepato).

A questo punto, mettere sul fuoco una padella con abbondante olio e, quando questo sarà caldo, buttarci dentro le rane. Farle cuocere bene da entrambe le parti finchè saranno dorate e croccanti.

Adagiarle quindi su un foglio di carta assorbente e disporle poi su un piatto di portata; salarle e guarnirle con il limone tagliato a fettine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Coronavirus, decreto per Natale: no agli spostamenti tra comuni e regioni per le feste

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Dpcm del 3 dicembre, le nuove regole per Natale 2020: cosa cambia a Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento