A Novara la prossima tappa degli incontri Giuffrè Francis Lefebvre per scoprire tutte le novità sull'Iva

Giovedì 20 febbraio a Novara, l’incontro "Iva - Novità 2020" con il prof. Renato Portale, tra i massimi esperti italiani in materia e autore del manuale edito da Giuffrè Francis Lefebvre "Iva - Imposta sul Valore Aggiunto 2020"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Conoscere e approfondire le ultime novità della manovra fiscale 2020 e le nuove norme nazionali ed europee in materia di IVA. Questi i temi dell’incontro organizzato da Giuffrè Francis Lefebvre, leader in Italia nell’editoria professionale nelle aree legale e fiscale, giovedì 20 febbraio dalle 15 alle 19 a Novara, presso l’Hotel La Bussola in via Boggiani 54.

L’evento è organizzato in collaborazione con l'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Novara. Gli appuntamenti rientrano in un ciclo di 21 incontri che fa tappa in tutta Italia, diventato da anni un’occasione imperdibile di aggiornamento e approfondimento gratuito per professionisti ed esperti del settore e per chi vuole conoscere tutte le novità sul regime fiscale italiano in materia di Iva. A condurre l’evento e approfondire le novità legislative è il prof. Renato Portale, uno dei massimi esperti in materia e autore del manuale edito da Giuffrè Francis Lefebvre "Iva – Imposta sul Valore Aggiunto 2020". L’approfondimento sull’Iva non può che partire dalla sterilizzazione delle aliquote per il 2020 rispetto agli aumenti previsti e già approvati, per un valore stimato di oltre 23 miliardi. Una scelta importante che potrebbe essere rettificata nel corso dell’anno. A seguire il prof. Renato Portale spiegherà nel dettaglio il funzionamento degli strumenti telematici che il Governo sta introducendo per tracciare le transazioni e per arginare il fenomeno dell’evasione fiscale, che solo in Italia ha superato i 33 miliardi di euro nel 2017 secondo un recente rapporto della Commissione Europea: la fatturazione elettronica e, quest’anno, lo scontrino elettronico. E se la fatturazione elettronica in meno di un anno – da gennaio a novembre 2019 – ha permesso di recuperare 3 miliardi di euro in più di gettito IVA (nota Mef, gennaio 2020), con l’introduzione degli scontrini elettronici si prevedono maggiori entrate fiscali per 4,5 miliardi all’anno. Nel 2020, infatti, tutti gli esercizi commerciali al dettaglio (con alcune eccezioni, per cui è prevista un’esenzione) e i lavoratori autonomi e a domicilio, saranno obbligati all’utilizzo del registratore di cassa telematico che emetterà lo scontrino elettronico ed effettuerà la trasmissione giornaliera dei corrispettivi (è anche prevista, in alternativa, la procedura di comunicazione web, più adatta ai lavoratori a domicilio e a quelli autonomi). Per adeguarsi sono previsti sei mesi di tempo, da gennaio 2020 a giugno 2020, in cui sarà ancora possibile utilizzare i vecchi registratori di cassa. In più, per incentivare la richiesta dei corrispettivi, da luglio 2020 sarà introdotta anche la lotteria degli scontrini, già adottata con risultati positivi in altri Paesi tra cui il Portogallo e il Brasile. Le novità sull’Iva non sono finite, la legge di Bilancio 2020 ha anche introdotto alcune limitazioni all’estensione del regime forfettario per le partite Iva e l’esterometro trimestrale per le comunicazioni dell’Iva sulle fatture transfrontaliere. Temi caldi e d’attualità che potranno essere chiariti e analizzati con il Prof. Renato Portale. «L’Iva resta sempre al centro del sistema fiscale. È importante che si realizzi una politica equilibrata con il mantenimento di aliquote basse e che si lavori per la lotta all’evasione», ha commentato Renato Portale, autore di Giuffrè Francis Lefebvre.

È possibile iscriversi all’incontro che si terrà a Novara collegandosi al seguente indirizzo: https://www.commercialistinovara.it/index.php?option=com_eventi&task=scheda&Itemid=27&id_evento=1874. La partecipazione consente di maturare quattro crediti formativi ai fini dell’assolvimento all’obbligo della F.P.C. La partecipazione all’evento è gratuita.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento