Martedì, 19 Ottobre 2021
Economia

Programma europeo di sostegno a ricerca e innovazione

Attivo all'Ain un nuovo "sportello" di consulenza dedicato a "Horizon 2020". Incontro di presentazione il 15 maggio

Giovedì 15 maggio, alle 14,30, nella sede dell’Associazione Industriali di Novara, si terrà un incontro sulle opportunità per le imprese fornite dal programma europeo di sostegno alla ricerca e all’innovazione intitolato "Horizon 2020", cui l’Ain ha recentemente dedicato un apposito "sportello" di consulenza.

Lo sportello, operativo gratuitamente su appuntamento nelle sedi Ain di Novara e di Borgomanero, fornisce informazioni per facilitare l’adesione delle aziende novaresi al programma, che stanzia oltre 70 miliardi di euro nel periodo 2013-2020 e consente alle Pmi di partecipare anche singolarmente ad alcuni bandi, assicurando la valutazione "super partes" di un'idea innovativa.

L'operatività dello sportello, che viene costantemente supervisionata dalle aree Ricerca e Innovazione e Credito e Finanza dell’Ain, si articola in due fasi: un primo incontro per valutare la possibilità di sostenere un'idea innovativa con una delle misure previste da "Horizon 2020" e, successivamente, un approfondimento delle idee che nella "fase 1" sono risultate coerenti con le finalità e i criteri di ammissione attraverso il coinvolgimento (su appuntamento) di professionisti selezionati dall'Ain nell'ambito delle competenze specifiche richieste per lo sviluppo dell'iter progettuale.

Durante l’incontro del prossimo 15 maggio la presentazione dettagliata del programma "Horizon 2020" sarà curata da Nicoletta Amodio, responsabile dell’area Ricerca e Innovazione, Politiche territoriali, Innovazione ed Education di Confindustria.

I criteri di valutazione di un progetto verranno illustrati dall’esperto di progetti europei Pasquale Campanile, mentre Giulia Gregori, Strategic Projects Manager di Novamont Spa, racconterà alcune esperienze dirette di partecipazione ai programmi comunitari. Verranno anche illustrate le modalità operative per accedere allo “sportello” dell’Ain.

"I primi bandi di gara di 'Horizon 2020', con oltre 15 miliardi di fondi disponibili nel primo biennio, sono stati pubblicati nel dicembre 2013  - ha spiegato il responsabile delle aree Qualità e Innovazione dell’Ain Giovanni Rossitti - e hanno orientato le risorse verso tre ambiti di intervento: 'Scienza eccellente' (Excellent Science), 'Leadership industriale' (Industrial Leadership) e 'Sfide della società' (Societal Challenges). Una novità significativa è la misura riservata alle piccole e medie imprese le quali, oltre a poter partecipare a tutti gli altri bandi riguardanti le tradizionali attività di ricerca collaborativa con forme di partenariato transnazionale, possono accedere a uno specifico strumento di supporto a loro riservato nell’ambito delle tematiche 'Leadership industriale' e 'Sfide della società'. Questo strumento, che è già operativo, prevede uno  stanziamento di 500 milioni di euro per i primi due anni, con cospicui rifinanziamenti successivi, e consente l’accesso al bando anche di una sola impresa, senza la partnership obbligatoria con almeno altri due soggetti europei che caratterizza le altre misure. Si tratta quindi di un’opportunità davvero unica per pianificare strategie di medio termine in tema di innovazione e sostegno allo sviluppo delle nuove idee imprenditoriali".

La misura "Scienza eccellente", che stanzia complessivamente 21,6 miliardi di euro, ha l’obiettivo di elevare il livello di eccellenza della base scientifica europea e garantire una produzione costante di ricerca di livello mondiale per assicurare la competitività dell’Europa a lungo termine. "Leadership industriale", con 15,04 miliardi disponibili, vuole rendere l’Europa un luogo più attraente per investire nella ricerca e nell’innovazione, portando grandi investimenti in tecnologie industriali essenziali, incentivando il potenziale di crescita delle aziende europee attraverso adeguati livelli di finanziamento e aiutando le Pmi innovative a trasformarsi in imprese leader a livello mondiale. "Sfide della società", infine, investirà 26,2 miliardi per attività che vanno dalla ricerca alla commercializzazione, incentrandosi su quelle connesse all’innovazione come i progetti pilota, il sostegno agli appalti pubblici e all’adozione commerciale sulle seguenti tematiche: salute, cambiamenti demografici e benessere; sicurezza alimentare, agricoltura sostenibile, ricerca marina e marittima e bioeconomia; energia da fonti sicure, pulite ed efficienti; trasporti intelligenti, ecologici e integrati; cambiamenti climatici, efficienza nell’utilizzo delle risorse e delle materie prime; società innovative e sicure.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Programma europeo di sostegno a ricerca e innovazione

NovaraToday è in caricamento