Domenica, 19 Settembre 2021
Economia

Amazon, al via le selezioni per gli operatori di magazzino del nuovo centro di Novara

Nel nuovo centro, operativo in autunno, saranno creati oltre 900 posti di lavoro a tempo indeterminato entro tre anni dall’apertura

Foto di repertorio

Prendono il via oggi, venerdì 14 maggio, le selezioni per gli operatori di magazzino per il nuovo centro di distribuzione Amazon di Novara.

È possibile candidarsi sul sito www.lavora-con-amazon.it. I candidati avranno anche la possibilità di iscriversi agli incontri virtuali (Recruiting Day), organizzati dalle agenzie per il lavoro che collaborano con Amazon per la selezione del personale di magazzino, durante i quali sarà presentato nel dettaglio come funzionerà il processo di selezione e le peculiarità delle mansioni.

Amazon prosegue inoltre la selezione per le figure manageriali e di supporto per il centro di distribuzione di Novara. Dagli Operations manager agli ingegneri, ai ruoli nelle Risorse umane e It fino a coloro che si occuperanno della gestione degli ordini dei clienti; sono numerose le posizioni per cui è ancora possibile candidarsi attraverso il sito amazon.jobs.

I dipendenti saranno assunti al quinto livello del Contratto nazionale del trasporto e della logistica con un salario d’ingresso pari a 1.550 euro lordi. Il nuovo centro di Agognate, la cui apertura è prevista in autunno, permetterà ad Amazon di creare 900 posti di lavoro a tempo indeterminato entro tre anni dall’apertura. 

"I lavori per la realizzazione del centro di Novara procedono secondo i tempi stabiliti - ha commentato Salvatore Schembri Volpe, amministratore delegato di Amazon Italia Logistica - per cui siamo fiduciosi che l’apertura avverrà entro l’autunno. Si tratta del terzo centro di distribuzione in Piemonte, dopo quelli di Vercelli e Torrazza Piemonte, dove abbiamo già creato oltre 1.950 posti di lavoro a tempo indeterminato".

"L’arrivo di Amazon a Novara - ha sottolineato il sindaco di Novara Alessandro Canelli - rappresenta un tassello importantissimo all’interno del piano strategico di sviluppo e crescita della città e del territorio. Lo è perché ovviamente darà possibilità occupazionali anche molto qualificate a centinaia di persone, specialmente dopo l’emergenza sanitaria ed economica che abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo; lo è perché stiamo parlando di una azienda costantemente orientata all’innovazione e al raggiungimento di alti standard qualitativi; lo è perché il progetto di insediamento prevede il rispetto della biodiversità dell’area con importanti e rilevanti compensazioni sotto il profilo ambientale e naturalistico".

Continua a leggere su NovaraToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amazon, al via le selezioni per gli operatori di magazzino del nuovo centro di Novara

NovaraToday è in caricamento