Calice d'Oro dell'Alto Piemonte, ecco i migliori vini novaresi

Tutte le eccellenze del nostro territorio

Tre trofei e trentacinque diplomi di merito: questi i risultati della settimana edizione del concorso enologico “Calice d’Oro dell’Alto Piemonte” svoltasi venerdì 27 ottobre presso la Camera di Commercio di Novara.

I diplomi risultano così suddivisi nelle tre categorie previste dal regolamento del concorso: sette diplomi nella categoria Colline Novaresi, Coste della Sesia e Valli Ossolane d.o.c. bianchi; quindici in quella Colline Novaresi, Coste della Sesia e Valli Ossolane d.o.c. rossi e rosati e tredici in Nebbioli da invecchiamento. Ogni vino è stato valutato da tre commissioni diverse ed il risultato finale di ogni campione è stato calcolato, dopo aver eliminato la scheda con il punteggio più alto e quella con il punteggio più basso di ogni commissione, attraverso la media aritmetica delle quindici schede rimanenti. A tutti i vini che hanno conseguito il punteggio complessivo di almeno 80 centesimi, corrispondenti all’aggettivazione “ottimo” in base al metodo di valutazione Union Internationale des Oenologues, è stato assegnato un diploma di merito. Al vino di ogni categoria che ha ottenuto il miglior punteggio, purché raggiunto il minimo di 85 centesimi, è stato attribuito il trofeo “Calice d’Oro 2017”. Durante le selezioni sono state compilate complessivamente 840 schede per un totale di 11.760 giudizi. Sono state valutate 120 bottiglie e utilizzati 900 bicchieri. 

I risultati ---->

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fontaneto, schianto mortale: e' un anziano di Oleggio molto conosciuto la vittima dell'incidente

  • Novara, in manette per spaccio un "insospettabile": in casa droga e 14mila euro in contanti

  • Incidente a Novara, auto si ribalta in via Biroli: un ferito estratto dalle lamiere

  • Vaprio d'Agogna, strada provinciale chiusa: intervento degli artificieri

  • Palpeggia una bambina sulle scale del condominio: in manette 24enne di Novara

  • Visite dermatologiche gratuite all'ospedale Maggiore di Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento