Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia

Coldiretti Novara-Vco e Vercelli-Biella: "Al fianco dei produttori di Colline Novaresi bianco e Coste della Sesia bianco"

Serve tutelare, valorizzare e promuovere la produzione dei vini del nostro territorio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Un momento delicato per i vini bianchi prodotti sulle colline del Piemonte Orientale. È in fase di approvazione a livello nazionale una bozza di decreto a recepimento del Regolamento Ue 33/2019, che va ad integrare la normativa per quanto riguarda le domande di protezione delle denominazioni di origine, delle indicazioni geografiche e delle menzioni tradizionali nel settore vitivinicolo.

I produttori di vini con la Doc Colline Novaresi bianco e Coste della Sesia bianco, facenti parte del Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte, chiedono di poter dichiarare il vitigno in etichetta e nella comunicazione aziendale. "Si tratta di vini interamente costituiti da vitigno Erbaluce in purezza, tradizionalmente coltivato nei territori del Piemonte Orientale, che conta attualmente 101 ettari coltivati, per un totale di 175 aziende e una produzione totale nel 2019 di più di 150mila bottiglie, motivo di orgoglio locale - spiegano Sara Baudo, presidente di Coldiretti Novara-Vco, e Paolo Dellarole, presidente di Coldiretti Vercelli-Biella - Ci auguriamo che l’incontro convocato in Regione possa dare risposte ai nostri viticoltori e che si possa trovare una soluzione che tuteli tutti coloro che coltivano i vitigni di Erbaluce".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti Novara-Vco e Vercelli-Biella: "Al fianco dei produttori di Colline Novaresi bianco e Coste della Sesia bianco"

NovaraToday è in caricamento