Lunedì, 17 Maggio 2021
Economia

Turismo in crescita nel novarese: aumentano gli stranieri, bene la zona dei Laghi

Presentati i dati della Provincia sugli afflussi turistici nel 2016. La maggior parte dei visitatori sono italiani, ma aumentano gli stranieri

Il Lafo D'Orta è una delle mete predilette dai turisti

Il turismo nel novarese è in costante crescita. Lo confermano i dati presentati dalla Provincia nell'annuale rapporto sui flussi turistici.

Nel 2016 si sono registrati 416mila arrivi e 1.081.946 presenze, poco meno rispetto ai dati del 2015 (433mila arrivi e 1.071.269 presenze), tenendo conto che Expo aveva in gran parte contribuito all'aumento dei turisti anche nel novarese. Dal 2012 a oggi la provincia di Novara ha fatto registrare dati molto positivi, con un aumento del 6% delle presenze e del 7% degli arrivi.

La maggior parte dei turisti è italiana, ma si registra un costante aumento di arrivi da Germania, Francia, Svizzera, Paesi Bassi e Regno Unito. I tedeschi e gli olandesi scelgono le zone del Lago Maggiore, svizzeri e inglesi prediligono il Lago D'Orta, mentre i francesi si distribuiscono in tutta la provincia, compreso il capoluogo e la Bassa.

Numerosi anche i turisti extra europei, per la maggior parte provenienti da Stati Uniti, Brasile, Israele, Australia e Cina, che hanno fatto registrare 5.624 arrivi e 12.502 presenze nel 2016, in particolare nella zona del Lago D'Orta. 

Aumenta anche la capacità ricettiva: in provincia ci sono 6.562 posti letto nel settore alberghiero e di 11.523 nell’extralberghiero, che comprende anche B&B, agriturismi e affittacamere.

"Rivolgeremo sempre maggiore attenzione al turismo green - spiega la presidente di Atl Maria Rosa Fagnoni - visto che i percorsi ciclo pedonali hanno attratto molti visitatori, soprattutto nella zona del Lago D'Orta, e al turismo enogastronomico". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo in crescita nel novarese: aumentano gli stranieri, bene la zona dei Laghi

NovaraToday è in caricamento