rotate-mobile
Economia Ghemme

Il Ghemme docg compie vent'anni e viene festeggiato a Roma

Il 15 febbraio la celebrazione dell'importante vino nella sede del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali di Roma

Sono trascorsi vent’anni dal riconoscimento al vino Ghemme della Denominazione di Origine Controllata e Garantita, avvenuta con Decreto Ministeriale nel maggio 1997.

Per celebrare l’anniversario dell’importante traguardo, la Camera di Commercio e l’Agenzia Turistica Locale di Novara, in collaborazione con la Presidenza del Comitato Nazionale Vini e il Consorzio Tutela Nebbioli dell’Alto Piemonte, organizzano un evento celebrativo che si terrà il 15 febbraio al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali di Roma.

Nel corso dell’incontro verranno ripercorse le tappe principali del passaggio dalla D.O.C., ottenuta nel 1969, alla D.O.C.G. Ghemme, mettendo in evidenza le caratteristiche peculiari di questa produzione, che comprende le zone collinari del Comune di Ghemme e parte del Comune di Romagnano Sesia, per un totale di circa 56 ettari vitati. Una superficie che nel 2015 ha registrato un incremento del +24% rispetto alla media del periodo pre-D.O.C.G., con un aumento della produzione di vino superiore al +41%.     

"Il Food & Wine rappresenta uno dei pilastri della nostra economia nazionale e, non a caso, l’Italia è il Paese con il maggior numero di prodotti agroalimentari a denominazione di origine e a indicazione geografica riconosciuti dall'Unione Europea – commenta Maurizio Comoli, presidente della Camera di Commercio di Novara – Tra di essi si contano ben 523 vini, di cui 405 D.O.P.: è il Piemonte, in particolare, a guidare la classifica delle regioni italiane per quantità di vini a denominazione di origine, con 58 riconoscimenti. In questo panorama si inserisce anche il vino Ghemme, che se da un lato rappresenta indubbiamente un prodotto di nicchia in termini quantitativi – sottolinea Comoli – lo è anche dal punto di visto qualitativo, dal momento che rientra tra i 73 vini D.O.C.G. dell’intero territorio nazionale, a conferma di un riconoscimento distintivo tutt’altro che scontato e di particolare valore, di cui l’Ente camerale si era fatto a suo tempo promotore e che oggi conta già vent’anni di storia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Ghemme docg compie vent'anni e viene festeggiato a Roma

NovaraToday è in caricamento