rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Economia Grignasco

Grignasco: Guidi protagonista al 54° Salone Nautico Internazionale

L'azienda valsesiana premiata dall'Adi per gli allestimenti dello stand. Successo anche per la mostra d'arte promossa al Galata-Museo del Mare

Successo per la presenza della Guidi Srl di Grignasco al 54° Salone Nautico Internazionale di Genova.

L’azienda, una delle principali realtà nel panorama mondiale del settore dell’accessoristica navale, nel suo ampio stand del padiglione B superiore ha esposto l’intera produzione di accessori in bronzo, ottone, cromati, nichelati e alluminio, valvole antiblocco (fra cui la nuova serie della valvola "Alex", tredicesimo brevetto di Guidi), prese a mare, scarichi, filtri di depurazione acqua, raccorderia, rubinetteria.

Il particolare allestimento dell’area, curato dallo Studio Anna Fileppo di Biella in collaborazione con la milanese Artes Group, è valso all’azienda un prestigioso riconoscimento assegnato dall’Adi-Associazione per il disegno industriale.

L’Adi ha voluto premiare i contenuti di innovazione e qualità dello spazio espositivo, caratterizzato dalla presenza di un’opera della collezione aziendale Guidi, uno spettacolare piccolo yacht in scala 1:1 di Chris Gilmour, interamente realizzato in cartone riciclato. La perfetta replica dell’imbarcazione prodotta negli anni Settanta dagli storici Cantieri Navali Camuffo, già allora clienti di Guidi, ha catturato l’attenzione degli operatori italiani ed esteri e dei semplici curiosi, che non hanno perso l’occasione di fotografarla o chiedere informazioni.

Successo anche per il "fuori Salone" targato Guidi, che ha organizzato per il quarto anno consecutivo un evento artistico di grande livello legato alla fiera nautica genovese.

Quest’anno, nell’ambito del programma di "GenovaInBlu", è stato il Galata Museo del Mare ad ospitare un nuovo appuntamento tra arte e industria, grazie alle opere di Marco Lodola e Jill Mathis, raccolte in una mostra curata da Ivan Quaroni, promossa da Guidi e intitolata "Lodola & Mathis. Nuovo mecenatismo: immaginare il futuro". Il concept di questa esposizione, che fa dialogare arte e nautica, scultura e fotografia, è il Futuro, inteso come innovazione tecnologica che caratterizza sia l’industria che l’arte contemporanea.

Più di un centinaio le persone intervenute al vernissage di giovedì 2 ottobre, che hanno apprezzato la forza espressiva dell’installazione luminosa di Lodola e delle immagini della Mathis: la mostra resterà aperta fino al 22 ottobre.

L’azienda si prepara ora a partecipare al prossimo Mets di Amsterdam (18-20 novembre), evento di taglio B2B "puro", fondamentale per lo sviluppo sui mercati internazionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grignasco: Guidi protagonista al 54° Salone Nautico Internazionale

NovaraToday è in caricamento