Economia

Dal 1° luglio scatta il servizio elettrico a Tutele Graduali: a Novara il gestore sarà Hera Comm

Con la fine del mercato tutelato dell'energia elettrica, le circa 24mila famiglie della provincia attualmente a Mercato Tutelato diventeranno clienti della multiutility nel nuovo servizio a Tutele Graduali

Da domani, lunedì 1° luglio, scatta il servizio elettrico a Tutele Graduali. Anche a Novara sarà Hera Comm, controllata del Gruppo Hera, il nuovo gestore elettrico per le circa 24mila famiglie della provincia che non hanno scelto offerte a mercato libero e che quindi sono attualmente servite nel mercato di Maggior Tutela.

Con la fine del mercato tutelato questi clienti passeranno automaticamente al servizio transitorio a Tutele Graduali, che sarà erogato, appunto, dal Gruppo Hera. La multiutility si è, infatti, aggiudicata la gara indetta dall'acquirente unico per la fornitura dei cittadini attualmente serviti dalla Maggior Tutela in ben 37 province italiane fra cui, oltre a Novara, anche le piemontesi Cuneo, Asti e Alessandria.

Le condizioni del servizio a Tutele Graduali, uguali in tutta Italia, sono quelle definite dall'Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera). Le componenti principali del prezzo dell'energia saranno due: una prima parte, che sarà variabile, è a copertura dei costi di approvvigionamento dell'energia, e deriverà dalla media dei prezzi del mercato all'ingrosso. A questa si somma una componente fissa, volta a coprire i costi di commercializzazione che, in virtù dei ribassi di gara, comporterà per il cliente un risparmio rispetto all'attuale Maggior Tutela. Per quanto riguarda la fatturazione, invece, continuerà a essere bimestrale.

Il passaggio dall'attuale gestore sarà automatico, dunque senza necessità di sottoscrivere un nuovo contratto e senza alcun onere per i cittadini. Grazie a questo automatismo, che riguarderà anche le eventuali domiciliazioni bancarie, sarà garantita a tutti la continuità della fornitura elettrica. L'arrivo del nuovo gestore non interesserà però i clienti definiti come vulnerabili da Arera, per i quali rimarrà invece attivo il servizio di Maggior Tutela con l'attuale fornitore. La vulnerabilità scatta con uno dei seguenti requisiti: aver compiuto 75 anni, essere beneficiari di bonus sociali, versare in condizioni di salute particolari o in stato di disabilità, risiedere su isole minori non collegate o in case di emergenza a seguito di calamità.

Nei prossimi mesi Hera Comm sarà presente con uno sportello su Novara. Nel frattempo, per i clienti attualmente a Maggior Tutela, Hera ha attivato un numero verde (800.554.000) a cui si possono rivolgere per qualsiasi informazione sul passaggio in corso.

Continua a leggere su NovaraToday
Seguici anche su Facebook e sul nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 1° luglio scatta il servizio elettrico a Tutele Graduali: a Novara il gestore sarà Hera Comm
NovaraToday è in caricamento