rotate-mobile
Economia

"Industriamoci 2014": gli studenti in visita alle aziende novaresi

Il prossimo 14 novembre oltre 300 studenti faranno visita a tredici piccole e medie imprese. Francoli: "Lo scopo è far conoscere che cosa si fa ogni giorno all'interno di una piccola impresa"

Sono oltre 340 gli studenti di sei istituti superiori del Novarese che venerdì 14 novembre parteciperanno alle visite aziendali organizzate dal Comitato per la Piccola Industria dell’Associazione Industriali di Novara in occasione della quinta edizione di "Industriamoci".

La giornata nazionale delle piccole e medie imprese promossa a livello nazionale dalla Piccola Industria di Confindustria si inserisce nell’ambito delle manifestazioni della "Settimana della Cultura d’Impresa" che avranno come filo conduttore il tema "Verso Expo 2015: cultura dell’industria, cultura per l’industria".

"Anche quest’anno - ha spiegato il presidente del Comitato per la Piccola Industria dell’Ain Roberto Francoli - abbiamo organizzato visite in azienda allo scopo di far conoscere direttamente agli studenti che cosa si fa ogni giorno all’interno di una piccola impresa, conoscendone da vicino i protagonisti, i valori, le attività e le opportunità".

Le aziende ospitanti sono 13: la Electronic Systems di Momo, la Colines e la Novacciai di San Pietro Mosezzo, la Procos di Cameri, la Gottifredi Maffioli e la Minerali Industriali di Novara, la F.lli Francoli di Ghemme, la Comie di Sizzano, la Va Albertoni di Gozzano, la Fandis di Borgo Ticino, la Laica di Arona, la Sampa di Cavallirio e la Idral di Gargallo.

Gli studenti che le visiteranno provengono dall'Itis "Omar", dall'Itis "Fauser", dall’Istituto agrario "Bonfantini" e dall’Istituto professionale "Bellini" di Novara, oltre che dall’Istituto "Leonardo da Vinci" di Borgomanero e dall’Istituto "De Filippi" di Arona.

"Rispetto all’anno scorso - ha aggiunto Francoli - abbiamo registrato un forte incremento sia di imprese disponibili, che ringrazio molto, sia di studenti interessati a questa iniziativa: le prime sono passate da 9 a 13 mentre i secondi sono cresciuti da circa 240 a 340, con incrementi di oltre il 40% in entrambi i casi. Si tratta di un risultato molto positivo, che ci incoragga a proseguire, con costanza e fiducia, in questo interessante percorso".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Industriamoci 2014": gli studenti in visita alle aziende novaresi

NovaraToday è in caricamento